Intervista ai Mollica’s: dallo street – food toscano al Gambero Rosso

Ristoratori “stabili” prima, girelloni per il mondo dopo, Silvia e Mattia sono due toscani DOC. Attualmente si possono trovare principalmente a Follonica (una ridente cittadina Toscana sul mare) ad allietare con il loro food-truck i palati dei loro commensali durante pause pranzo, eventi e non solo.

Per loro il lampredotto è un’istituzione, come la bistecca (alla Fiorentina), la trippa e anche la ribollita (vi vedo voi del nord, che arricciate il naso perplessi). Sono tutti piatti tipici della vera ed autentica tradizione toscana. Una tradizione che è molto di più della semplice cucina. E’ l’odore dei ricordi d’infanzia, è famiglia, è amore, ma soprattutto è vita. E Silvia e Mattia fanno di tutto per tenere viva questa tradizione.

Oltre ad essere ottimi cuochi sono presenti sui social e sono veramente da “sbellicarsi dalle risate”, come si dice in Toscana. Seguiteli, perché sono veramente unici.  In questi giorni di quarantena  potete prendere spunto dalle loro ricette per crepare qualche piatto diverso dal solito. Ma ricordatevi, se passate dalle loro parti (che sono anche le mie) non potete non fare un salto da loro. Le vostre papille gustative ve ne saranno riconoscenti. Fidatevi!

La prima domanda è d’obbligo: cosa è la cucina per voi?

Per noi la cucina è famiglia, convivialità, storia. E’ la riscoperta delle tradizioni. Perché saranno quelle ricette la cucina del futuro. Una cucina, quella tradizionale, che rispetta il prodotto (non si butta via niente, anzi si recupera!), la sostenibilità, la qualità e la diversificazione. Sta a noi “giovani” portare avanti l’identità della cucina italiana.

 Silvia tu sei di Montelupo Fiorentino, Mattia di Firenze. Quanto è importante per voi la tradizione toscana?

Abbiamo dedicato 11 anni alla ricerca ed allo studio della cucina Toscana, intrecciandola anche con la storia della nostra regione e non solo. Direi che è una parte più che fondamentale. Ci aiuta anche a capire tanti modi di fare, anche strani, di noi toscani.

Siete una coppia nella vita e nel lavoro. Com’è condividere tutto?

Bellissimo. Riusciamo a vivere a pieno le soddisfazioni ed i traguardi e nello stesso tempo farci forza in momenti più complicati. Siamo diversi nel modo di pensare ed agire, ma uguali nel fine da raggiungere. Siamo davvero fortunati ad avere questa sintonia anche dopo 14 anni che stiamo insieme.

Qual è il piatto che preferite cucinare e magiare e di cui proprio non potete fare a meno?

Il piatto che preferiamo cucinare è il Lampredotto e direi anche il nostro cibo preferito. Lo prepariamo tutti i giorni sul nostro food-truck e ci fa stare bene quando tanti clienti apprezzano. Eppure non ci è mai venuto a noia. Siamo un po’ di parte ma per noi fiorentini è quasi sopra alla Bistecca. Poi metterei anche la Bistecca.

Com’è nata l’idea del Mollica’s?

E’ nata dopo la vendita del nostro ristorante a Follonica, la necessità di avere un contatto diretto e meno impostato che richiede la ristorazione classica. In questa maniera riusciamo a far conoscere a tante persone la grande tradizione toscana e riscoprire ricette quasi scomparse. E’ bello riuscire a passare la giornata tra un lampredotto, una trippa e una risata con i clienti che spesso diventano amici. Diventa un momento di convivialità.

Avete già all’attivo 2 libri. In più grazie ai social, i vostri followers stano aumentando a dismisura. Quanto vi sta aiutando questa popolarità nel vostro business?

La parte social è una parte molto importante. E’ altrettanto vero che avere una pagina che ha molto seguito non è facile e non sempre può riuscire. Diventa un lavoro vero e proprio dover dedicare ogni giorno diverse ore, sia per creare contenuti che per rispondere ai tanti commenti. Il successo della nostra pagina è forse dovuto al fatto che chi ci ha incontrato poi dal vero ha ritrovato Silvia e Mattia che conosceva solo sui social. Anche on line devi essere te stesso.

Avete da poco girato le puntate per il programma di Sky del Gambero Rosso Hd. Com’è stata per voi quest’esperienza?

 Molto bella, un programma di 8 puntate tutto nostro su Gambero Rosso Hd canale 412 di Sky (“Mollica’s due cuochi e un furgoncino”) non ce lo eravamo immaginato. Invece abbiamo avuto questa possibilità e ci siamo divertiti, anche grazie alla disponibilità e competenza di tutto lo staff che ci ha seguito.

Cosa immaginate nel vostro futuro? Un altro libro o magari una trasmissione televisiva tutta vostra?

Perché no, il terzo libro già lo stiamo scrivendo e chissà cos’altro…però sempre senza fare il passo più lungo della gamba. Bisogna sapere di poter gestire le varie situazioni. E poi continuare a crescere nel nostro lavoro di Street Food.

Avrei preferito intervistarvi davanti ad un bel piatto di peposo, cari Silvia e Mattia. Ma il Coronavirus non ce l’ha permesso.  Ci rifaremo presto.

https://www.facebook.com/mollicasfood/

https://www.instagram.com/mollicasfood/?hl=it

http://mollicasblog.it

 



Sharon Santarelli