Intervista a Monte: “Tutto bene è il singolo che anticipa il nuovo disco!”

Monte ha rilasciato il nuovo singolo “Tutto bene” prima dell’arrivo del nuovo disco “Open World”.

Monte, all’anagrafe Alessandro Montesi, classe 2001, dopo aver raggiunto la popolarità nazionale attraverso i social network, nel 2018 ha lanciato il suo primo singolo “Hula Hoop” totalizzando 10 milioni di stream e 8.996.935 di views. Nel 2019 ha pubblicato il suo secondo singolo ‘Wow!’ e nel 2020 il suo terzo singolo “Paranoia”.

“Tutto bene” è stato prodotto da Gianmarco Ciullo e Marco Calanca – in arte Insane e Becko – due artisti poliedrici che curano a 360 gradi le produzioni musicali, visual, grafiche di svariati artisti e musicisti.

“Tutto bene” è il nuovo singolo prima dell’arrivo del nuovo disco “Open World”. Qual è il messaggio della canzone?

Ho scritto questo brano durante il primo lockdown nazionale, mi trovavo a Milano con i miei amici, ma lontano dalla mia famiglia che sta a Roma. Trattandosi di un periodo piuttosto difficile il testo è uscito fuori praticamente da solo, ma l’idea era di pubblicarla quando finalmente tutto fosse finito, in quanto il concetto della canzone è il riuscire a trovare la forza di superare i periodi difficili direttamente da noi stessi. Sfortunatamente con la seconda ondata ci troviamo tutti nuovamente in lockdown, e senza volerlo il brano è uscito proprio in questo periodo. Peccato perché avrei preferito che nel momento d’uscita del brano fosse tutto finito.

Cosa è necessario per te per far sì che vada tutto bene? 

Non ho bisogno di molte cose in realtà: mi basta il poter mandare avanti le mie passioni, qualunque esse siano e qualunque esse saranno; e l’avere al mio fianco i miei amici di sempre e la mia famiglia, nient’altro.

Due anni fa con “Hula Hoop” ha preso avvio il tuo percorso artistico. Il brano ha riscosso un incredibile successo in termini di views. Quali sono i punti di forza della tua musica?

Sinceramente nemmeno io mi aspettavo un riscontro del genere. Forse il mio punto di forza è proprio quello di avere 0 pretese, continuando a fare ciò che mi piace. Penso che involontariamente ciò si rifletta in quello che faccio e il pubblico ne sia consapevole, creandosi un legame.

 

Cosa pensi dei talent? Potremmo immaginare una tua partecipazione?

Non credo sia il percorso adatto a me, non mi ci vedo.

E al Festival di Sanremo?

Magari ahaha. Il festival di Sanremo, come per la maggior parte degli italiani penso, ormai è una tradizione per la mia famiglia. Ricordo proprio il guardare in tv fino a sera tardi Sanremo sul divano di casa mia, insieme ai miei genitori e mio fratello. Poterci partecipare non solo mi renderebbe felicissimo come artista, ma proprio a livello personale, sarebbe surreale vedermi su quel palco. Direi che però la strada è ancora lunga 😂

E’ in arrivo il tuo disco “Open World”. Puoi già anticiparci qualcosa?

Tra poco vi svelerò tutto, per ora rimanete connessi sui miei canali per rimanere aggiornati!



Sandy Sciuto