Il Salone del Mobile si farà, dal 5 al 10 Settembre 2021

La Fiera di Rho, quest’anno ospiterà “finalmente” il Salone del Mobile. Lo hanno deciso i “nuovi” vertici del Salone, dopo molti giorni di consiglio (anche a causa delle dimissioni del presidente Claudio Luti) e di non poche polemiche. La cinquantanovesima edizione del Salone del Mobile non solo si farà (ovviamente nel rispetto di tutte le normative anti Covid-19), ma sarà anche il primo, vero, grande evento che il nostro Paese ospiterà nuovamente dopo lo scoppio della Pandemia.

“Sono fiducioso che grazie al supporto ricevuto dalle istituzioni, in primis dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella e dalla Presidenza del Consiglio, così come dagli altri Ministeri coinvolti e partecipi– sottolinea Gianfranco Marinelli, Presidente di FederlegnoArredo Eventi – e alla volontà delle aziende di dare un contributo alla riuscita della manifestazione, saremo in grado di dare vita a un Salone innovativo e attrattivo sul piano internazionale e di qualità”.

Voglia di normalità

Quindi, istituzioni, vertici del Salone, espositori e specialisti del settore hanno spinto e puntato la loro ripresa economica su questi giorni di Settembre. In un primo momento sembrava che molti espositori fossero contrari a fare il “Salone” quest’anno. Dai rumors, molti avevano sostenuto di aver già venduto molto on-line ed a causa dei fermi alla produzione dovuti al primo Lock-down la merce disponibile, meno degli scorsi anni, era stata comunque venduta.

La spinta all’economia

Ma intorno al Salone del Mobile gira un indotto economico piuttosto buono. Molti settori ad esso collegati sono stati i più colpiti a causa della crisi. Alberghi, ristoranti, taxi, voli aerei, ncc vedranno sicuramente entrare nelle loro casse qualche migliaio di Euro (si fa per dire, in tutti i sensi). Un’edizione che, seppur ridotta (come sostenuto da Attilio Fontana, presidente della regione Lombardia) regalerà finalmente a tutti un senso di normalità e spingerà sulla ripartenza economica e produttiva di tutto il Paese.

Così ha invece commentato Beppe Sala, primo cittadino di Milano: “Il Salone del Mobile 2021 si farà ed una bella notizia per Milano e l’Italia… Il presidente della Repubblica mi ha riconfermato la sua disponibilità ad essere presente all’inaugurazione…Sarà un’edizione unica, che arriva dopo un anno di stop e in un contesto sanitario e socio-economico ancora delicato e complesso, sicuramente più che attrattiva. E già il fatto che quest’anno Milano ospiterà il Salone è di per sé un messaggio di speranza e fiducia di grandissimo valore, in vista della ripresa”.

Un’edizione diversa dal solito

Al Salone, arrivavano ogni anno ospiti, espositori, specialisti del settore e curiosi da tutto il Mondo. Ad oggi non sappiamo se potrà essere così. Se il Salone potrà ospitare quell’internazionalità che lo ha sempre contraddistinto. Tra tamponi e pass vaccinali, è prevista una piattaforma inedita digitale, che verrà a breve presentata, probabilmente per portare un Salone on-line a coloro che non potranno essere presenti.

Un grande passo verso la normalità, un grandissimo passo per la ripartenza della nostra economia.



Sharon Santarelli