Il nuovo film horror di Netflix è tra i film “più disturbanti” di sempre

Netflix sta investendo notevolmente per accontentare anche il suo pubblico appassionato ai film horror, l’ultima mossa è stata quella di aggiungere alla sua collezione il film Girl On The Third Floor.

L’inquietante film è stato realizzato l’anno scorso, ma con grande gioia dei fan dell’orrore è ora disponibile sulla piattaforma streaming negli USA e ancora non è stata resa nota la data di pubblicazione in Italia.

Girl On The Third Floor è al secondo posto come film visti questa settimana su Netflix e i fan americani sono letteralmente impazziti per questo tremendo film horror.

Il film racconta la storia di Don Koch, un marito che cerca di ricominciare da capo ristrutturando una dimora vittoriana fatiscente per la sua famiglia. Inutile dire, però, non passa molto tempo prima che Don realizzi che non è tutto rose e fiori nella sua nuova casa.

Il marito deve affrontare una serie di ostacoli durante il progetto, inclusi i problemi quotidiani come lo scoppio di tubi e muri in decomposizione, così come altri più inquietanti, come la melma discutibile – che da alcuni è stata ripetutamente paragonata allo sperma – che fuoriesce da vari luoghi. Come se non bastasse a tutto questo si aggiungono i numerosi incontri con una serie di entità soprannaturali.

Il protagonista è interpretato dal famosissimo wrestler CM Punk, noto anche come Phillip Brooks, e il film è scritto e diretto da Travis Stevens.

Numerosi utenti di Twitter hanno condiviso le loro opinioni sul film da quando è stato lanciato su Netflix e il consenso è unanime: è un film del tutto inquietante, non da ultimo a causa degli effetti speciali simili allo sperma.

Girl On The Third Floor è reso ancora più inquietante dal fatto che la sceneggiatura di Stevens è basata sulla stessa casa in cui è stato girato il film e questo rende il tutto ancora più terrificante. Si dice che la casa sia infestata anche nella vita reale.

Secondo Bloody Disgusting, la casa utilizzata nel film è stata costruita a Frankfort, nell’Illinois, nei primi anni del 1900 e si dice che un tempo fosse stata un bordello, dove si sono verificati numerosi decessi.

La tradizione popolare suggerisce che la casa sia perseguitata dai fantasmi di due ragazze; uno un giovane immigrato inglese morto per malattia e l’altro una ragazza scambiata per una prostituta e assassinata. Si diceva che entrambe le morti fossero avvenute nella stessa camera da letto al terzo piano, che ha dato il nome anche al film.



Andrea Calabrò