Il misterioso caso di Julia Petta

Il cimitero di Although Mount Carmel è il luogo di riposo di vescovi e arcivescovi dell’Arcidiocesi di Chicago e di noti gangsters, ma una delle tombe più famose appartiene a ad un’umile casalinga di origini italiane che morì di parto nel 1921 all’età di 29: Julia Buccola Petta. Dopo la sua morte, Julia fu sepolta con indosso il suo abito da sposa, insieme con il suo bambino. Poco dopo la sua morte, la madre, Filomena, iniziò ad avere sogni in cui Julia le diceva che era ancora viva. Questi sogni inquietanti continuarono per i successivi sei anni dopo la morte della giovane e non lasciarono pace alla donna. Dopo molte insistenze, la madre ottenne il permesso di riesumare il corpo di Julia. Una volta riaperta la bara venne rinvenuto il corpo del suo bambino ormai ridotto a poche ossa, ma il corpo di Julia era fresco e intatto, senza segni di degrado o decomposizione. I presenti alla sua esumazione riferirono di aver toccato le guance di Julia e di averle sentite ancora morbide e dal tenue color rosato. Data la particolarità del fatto, si decise di immortalare con una fotografia il singolare evento. Ma la storia di Julia non finisce qui. Ci sono state molte segnalazioni riguardanti una figura spettrale di una donna vagare nel cimitero vicino alla tomba di Julia, con indosso un fluente abito bianco da sposa. La tomba di Julia è vicino all’ingresso del cimitero e gli automobilisti di passaggio hanno riferito di aver visto questa figura camminare per il cimitero di notte. Una storia racconta che un bambino venne accidentalmente lasciato al cimitero dalla sua famiglia. Quando tornarono a cercarlo, lo trovarono per mano a una donna in un abito bianco che lo stava accompagnando verso loro. Quando il ragazzo raggiunse la sua famiglia, la donna scomparve.



redazione