Il gelato che sussurrava a Morfeo

In CUCINA by Alessia CavallaroLeave a Comment

“Finalmente è arrivata l’estate!” Da quanto volevate sentirvi dire questa frase? Nonostante fino alla settimana scorsa sembrava che Noè volesse farci visita nuovamente con tutta l’arca e il diluvio universale, da questa settimana le temperature si sono decisamente innalzate, l’afa altrettanto e la voglia di gelato ancora di più.

Potremmo utilizzare questa scusa per giustificare questo desiderio inarrestabile di gelato, ma la realtà è che questo dessert è uno dei più consumati durante tutto l’anno, nonostante le temperature glaciali. Altro che tortino dal cuore caldo, mousse e crostate: il gelato è il vincitore indiscusso di questa competizione!

Il caldo probabilmente sarà anche la causa di tanti colpi di testa, che potrebbero anche essere conseguenza diretta di idee geniali come quella che vi stiamo per raccontare. Difatti unire l’utile al dilettevole è l’obiettivo di qualsiasi impresa presente nel mercato: cibi salutari che possano far venire l’acquolina, bevande che si facciano bere da chiunque, nonostante le composizioni più strane e chi più ne ha, più ne metta.

È arrivato così dall’America e dal marchio di Nightfood, l’ultima innovazione per i deboli di cuore o, per meglio dire, di sonno, che non sanno rinunciare ai piccoli piaceri della vita, soprattutto se sono contenuti in una coppa di gelato. Morfeo, il Dio del sonno, sarebbe fiero di noi: altro che contare pecorelle, traumi in testa auto inflitti o potenti sonniferi per dormire. Arriva il gelato pronto a farci addormentare dopo averci riempito per bene la pancia!

Ha vinto come miglior prodotto dell’anno 2019 nella categoria gelati ed è stato formulato appositamente per aiutare, non solo ad addormentarsi, ma anche per migliorare il sonno durante la notte, pur rimanendo con un basso indice calorico e ricco di proteine.

Contrariamente a quanto potreste pensare, non è stato calibrato (termine usato nel gergo della pasticceria per andare a definire e stabilire le grammature e quindi le ricette dei dessert) utilizzando componenti che normalmente aiutano i disturbi del sonno, come la melatonina. Ingredienti come glicina (un amminoacido), enzimi digestivi, proteine, magnesio, zucchero a basso indice glicemico e fibre sono i componenti che rendono cosí speciale questo gelato.

Infatti, seguendo degli studi promossi dal dottore e specialista bariatrico  Eddie Fatahkov, questi ingredienti aiutano decisamente a migliorare il sonno e diminuire l’insonnia in vari modi. Il magnesio, ad esempio, può regolare i livelli interni di melatonina, ridurre i sintomi di ansia e stabilizzare la glicemia per mantenere l’insulina a livelli salutari. Mica male, eh?

I gusti in cui viene prodotta questa meraviglia? Dai gusti più “normali” come vaniglia, cioccolato e caffè decaffeinato; a quelli più particolari come menta & cioccolato, latte e biscotti, cookies, cereali, ciliegia e cioccolato fondente. Insomma, una vera goduria!

Pronti a dormire nuovamente come angioletti?