Crediti: News-Coronavirus

I numeri crescono: 15.199 positivi oggi in Italia e gli italiani iniziano a tremare

Forte balzo in avanti per il numero dei contagi in Italia, i casi registrati sono 15.199 in 24 ore, grande aumento rispetto alla giornata di ieri che contava 10.874. Anche il numero dei deceduti per coronavirus sale, sono 127 i morti. Impennata di casi in Lombardia (+4.125). Le altre Regioni più colpite sono Piemonte (+1.799), Campania (+1.760) e Veneto (+1.422). Processati 177.848 tamponi. Aumentano di 56 unità a livello nazionale i pazienti nelle terapie intensive, (meno di ieri, quando erano stati 73), nella giornata odierna si registra il nuovo record di tamponi (177.848), con un’incidenza rispetto ai nuovi casi pari all’8,5%. I nuovi contagiati in Lombardia, sono raddoppiati rispetto a ieri quando sono stati 2.023. I tamponi effettuati in Regione nelle ultime 24 ore sono stati 36.416, mentre sono 11 in più i ricoveri in terapia intensiva per un totale di 134 posti occupati. Sono 253 le persone portate in ospedale in regime ordinario con sintomi, 1.521 in totale.  In forte crescita i contagi a Milano e soprattutto nella provincia di Monza e Brianza, dove i casi sono passati dai 123 di martedì ai 671 di giovedì. Tra i 4.125 nuovi positivi in Lombardia, con 36.416 tamponi effettuati, quasi la metà arrivano dalla provincia di Milano, con 1.858 casi, tra i quali 753 a Milano.  Ricoveri, crescita esponenziale in Umbria – “In 16 giorni, dal 4 al 20 ottobre, in Umbria si è passati da 48 a 170 ricoveri di positivi al Covid, il 254% in più, mentre i ricoveri nelle terapie intensive dai sei del 4 ottobre sono diventati 20, con una crescita del 233%”. E’ quanto ha detto l’assessore regionale alla Sanità Luca Coletto che, rilevando l’evoluzione “esponenziale” dei contagi, ha precisato che “l’indice Rt al 20 marzo era di 1 e oggi è all’1,692”.  Anche in Campania i numeri crescono, nelle ultime 24 ore sono stati 1.760, rispetto ai 1.312 di ieri. I tamponi effettuati sono stati 13.878 contro i precedenti 10.205. I morti sono 11, deceduti tra il 17 ed il 20 ottobre ma registrati nella giornata di ieri.



Alessandra Filippello