“I due papi”: la storia della Chiesa moderna nel nuovo film Netflix

In SPETTACOLO by Marco NuzzoLeave a Comment

Dopo aver diffuso l’attesissimo trailer di “El Camino: A Breaking Bad movie”, ecco che Netflix, a distanza di pochi giorni, rilascia un altro teaser trailer di un film che, siamo sicuri, farà parlare di sé: “I due papi“. La storia che verrà raccontata da questa pellicola sarà il rapporto tra l’emerito papa Benedetto XVI e l’attuale papa Francesco. Le vicende, tuttavia, riguarderanno il periodo di mandato di Ratzinger. Il personaggio di Bergoglio, quindi, lo vediamo ancora nelle vesti di cardinale.

Per Netflix si tratta di una novità assoluta: questo è, per la piattaforma, il primo film con protagonista un papa (anzi, due).

I due papi sono interpretati da Anthony Hopkins e da Jonathan Pryce, e la somiglianza tra gli attori e i papi è impressionante. Non ci credete? Ecco due foto che mettono a confronto i personaggi interpretati con gli interpreti:

 

Papa Benedetto XVI e Anthony Hopkins. Da www.larepubblica.it

 

Papa Francesco e Jonathan Pryce. Da www.larepubblica.it

Il film è scritto da Anthony McCarten, autore in passato del film “La teoria del tutto” che è valso l’Oscar ad Eddie Redmayne per la sua straordinaria performance ed è diretto da Fernando Meirelles. Il regista brasiliano è famoso per il film “City of God”, lavoro che ha visto quattro nomination ai premi oscar 2004, senza tuttavia riuscire a portare a casa neanche una statuetta.

Guardando il trailer, la prima idea che ci si può fare è che il film scaverà molto nella psicologia dei personaggi. Probabilmente il film analizzerà i punti di forza e di debolezza di due figure così delicate come quelle di Ratzinger e Bergoglio. La frase finale del trailer, pronunciata da Papa Benedetto XVI, fa pensare inoltre che nelle vicende raccontate lui abbia già deciso di rinunciare al ministero, in quello che, nel 2013, si è rivelato un vero e proprio scossone nella Chiesa cattolica.

Nel trailer possiamo notare anche altri aspetti dei due pontefici. In primis vediamo Benedetto XVI con la sua passione ormai nota per il pianoforte; notiamo, però, soprattutto il suo atteggiamento rigido, austero e di costante rimprovero nei confronti dell’ancora cardinale Bergoglio, che è molto diverso; lui lo vediamo infatti sempre con il sorriso sulle labbra mentre parla con il Papa e lo vediamo esultare per un gol di Gonzalo Higuain nella partita Argentina – Ecuador (per dovere di cronaca terminata 4-0 per la squadra di Messi e compagni). Insomma, un carattere decisamente differente rispetto al suo predecessore.

Il film uscirà il 20 dicembre in contemporanea al cinema e su Netflix, ma sarà presentato in anteprima al Telluride film festival, festival cinematografico che si tiene in Colorado, a settembre.

Qui il teaser trailer della pellicola: