[f1.com]

GP Gran Bretagna: Hamilton elimina Verstappen e vince beffando Leclerc sul finale

Lewis Hamilton ha trionfato per l’ottava volta in carriera nel GP di Gran Bretagna riaprendo totalmente i giochi per il mondiale di Formula 1 edizione 2021. Nel weekend che ha segnato la storica introduzione della Sprint Qualifying, nuovo format per ravvivare il sabato pomeriggio e stabilire la griglia di partenza, è andata in scena una gara durissima, ricca di emozioni e colpi di scena.

Il duello tra Max Verstappen e l’alfiere della Mercedes ha vissuto un nuovo e spettacolare atto. L’olandese si è preso di forza la pole position dopo aver avuto la meglio al pronti via della Qualifica Sprint ed è sembrato in gran forma per proseguire la sua striscia di vittorie consecutive. Allo start del GP, è iniziato un corpo a corpo serratissimo tra i due contendenti per il mondiale, terminato nella maniera più clamorosa possibile: alla curva Copse, il contatto tra l’ala anteriore della Mercedes e la posteriore destra della Red Bull ha spedito violentemente Verstappen contro le barriere di protezione. Il pilota è fortunatamente uscito illeso dall’abitacolo mentre i commissari hanno decretato l’interruzione della corsa con la bandiera rossa.

In attesa del restart non sono ovviamente mancate le opinioni di appassionati e addetti ai lavori. Tra chi ha accusato Hamilton come colpevole e chi ha ritenuto si trattasse di un normale incidente di gara, la decisione della race direction è stata quella di infliggere un time penalty di 10 secondi al sette volte campione del mondo. Alla ripartenza, davanti a tutti è scattata la Ferrari di Charles Leclerc, il quale ha approfittato del crash del primo giro mettendosi in prima posizione. Il driver monegasco è stato autore di una prova eccezionale, controllando il GP di Gran Bretagna con un primo stint impeccabile. Soltanto a tre tornate dal termine, il ferrarista si è dovuto arrendere a uno scatenato Hamilton che, sempre alla staccata della Copse, ha ultimato la rimonta mettendo a segno il sorpasso decisivo per poi andarsi a prendere l’ovazione del pubblico di casa sotto la bandiera a scacchi. L’exploit dell’inglese non ha però offuscato la brillante prestazione di Leclerc, al primo podio stagionale e premiato come “Driver of the Day”.

La Mercedes ha completato la sua giornata pressoché perfetta con il terzo posto di Valtteri Bottas. Il finlandese ha beffato nel gioco dei pit-stop la McLaren di Lando Norris, rimasto fermo qualche secondo di troppo per via di un problema al fissaggio alla ruota posteriore destra. Quinto e sesto posto per Daniel Ricciardo e Carlos Sainz, rimasti a lungo in battaglia nelle fasi finali a testimonianza della grande sfida in corso tra McLaren e Ferrari per il terzo posto nella classifica costruttori. Anche lo spagnolo, convincente nel passo gara, è stato condizionato da un problema ad una ruota durante il proprio pit-stop. Ottimo settimo posto per Fernando Alonso, autore di una gara solida e ancor di più di una partenza fantastica nella Sprint Qualifying in cui è balzato dall’undicesima alla settima piazza. Buona la prova di Lance Stroll, ottavo dopo essere partito quattordicesimo, mentre Esteban Ocon e Yuki Tsunoda hanno chiuso il quadro della top ten.

Protagonisti in negativo di questo GP di Gran Bretagna sono stati Checo Perez e Sebastian Vettel. Entrambi hanno compromesso la propria gara con due testacoda, il messicano nella Qualifica Sprint, il tedesco al primo giro mentre era in lotta con Alonso.

Dopo dieci gare il mondiale di Formula 1 non poteva ritrovarsi in una situazione più equilibrata. Hamilton ha risposto ai successi di Verstappen in Francia e Austria e si è portato a soli 8 punti di distacco in classifica. Appassionante anche la lotta per il terzo posto con Norris, Bottas e Perez separati da appena 9 lunghezze. Nel mondiale costruttori la Mercedes ha quasi azzerato il ritardo accusato nei confronti della Red Bull: 289 a 285 con il team anglo-austriaco ancora avanti. La McLaren è terza con 15 punti di margine sulla Ferrari.

Il prossimo appuntamento sarà l’ultimo prima del consueto summer break di metà stagione. Tra due settimane si correrà sul circuito dell’Hungaroring per il GP d’Ungheria.



Giuseppe Forte