Giù le mani dagli Imagine Dragons: immensamente pop con “Origins”

Capita sempre così: in radio, in palestra, in sala d’attesa, in un negozio senti un brano orecchiabile, usi Shazam per scoprire chi canta cosa ed eccoli: gli Imagine Dragons con una nuova martellante hit.
E ciò è un po’ quel che accade ascoltando Origins, il quarto e nuovo progetto discografico degli Imagine Dragons, rilasciato in data 9 novembre 2018 in tutte le piattaforme digitali e streaming.

Anticipato dai singoli “Natural”, numero uno nelle radio alternative statunitensi per cinque settimane, “Zero”, brano tratto dalla colonna sonora del film della Walt Disney “Ralph Spaccatutto 2” che in pochi giorni ha già raggiunto la Top20 di Earone, la classifica dei brani più programmati dalle radio italiane e, da ultimo, “Machine”, il singolo che sta impazzando su tutti i dispositivi tecnologici.

Oltre i singoli estratti, l’album contiene in tutto dodici brani inediti ai quali se ne aggiungono tre nella versione deluxe.

Sugli Imagine Dragons, da sempre, vi sono due visioni della loro musica: chi li considera rock e chi li considera l’incarnazione del pop.

Ciò accade perché la musica della band si contraddistingue per una presenza forte di percussioni, per la voce potente del leader Dan Reynolds e per i testi ben scritti e sempre attuali.

Sfatiamo questo mito, però. Gli Imagine Dragons non sono per nulla ciò che può definirsi un gruppo rock. Anzi – ce ne scusino coloro che rimarranno sorpresi o contrariati – gli Imagine Dragons sono decisamente, completamente, assolutamente una band pop.
Con “Evolve”, il precedente disco, si sono confermati sulla scena musicale mondiale sfornando hit quali “Thunder”, “Whatever it takes” e “Believer”. Con “Origins” il percorso e l’obiettivo sono uguali: realizzare musica pop coinvolgente, orecchiabile e trascinante. Per l’appunto Dan Reynolds ha dichiarato: “Si tratta di cercare nuovo terreno ma anche di apprezzare le tue origini. Quando creiamo, lo facciamo senza barriere, senza regole. Per noi è emozionante fare musica che ci sembra nuova e diversa”.

Coadiuvati dai produttori Joel Little (Lorde, Khalid), Mattman & Robin (Selena Gomez, Carly Rae Jepsen) e John Hill (Florence + the Machine), gli Imagine Dragons con “Origins” hanno realizzato un album originale, dal sound decisamente tipico e riconoscibile e dodici tracce intense che confortano ed ispirano.

Di recente hanno pubblicato il loro nuovo singolo dal titolo “Bad Liar”, che ha già riscosso successo in fatto di visualizzazioni e di stream, confermando come le scelte anche e soprattutto commerciali della band siano sempre azzeccate.

Ad oggi non è dato sapere se è previsto un tour internazionale, ma noi speriamo tanto che la notizia venga data prima possibile e magari che tornino in Italia per sconvolgerci e affascinarci con il loro sound.
Buon ascolto!



Sandy Sciuto