Falsi miti ed errori più comuni da conoscere per lavorare nel web marketing

Lavorare nel web marketing è un’ambizione sempre più diffusa, soprattutto perché offre molteplici sbocchi occupazionali sia presso aziende e agenzie che in qualità di libero professionista. Si tratta di un mondo vasto, praticamente infinito, dove vige un elevato tasso di concorrenza ma anche di lodevole meritocrazia. Ciò nonostante spesso tornano a circolare una serie di convinzioni errate che rischiano di rallentare la crescita di aspiranti esperti di web marketing o di condurli a rovinosi buchi nell’acqua. Per evitare tutto questo riteniamo importante chiarire quali sono gli errori più comuni oltre a sfatare alcuni miti ricorrenti per aiutare chi desidera intraprendere questa carriera ad avere realmente successo. 

Il web è una miniera d’oro per tutti 

Questa considerazione è in parte giusta e in parte sbagliata. Difatti sarebbe più appropriato specificare che il web sia una miniera d’oro per chi ha la voglia e la curiosità di studiare, imparare e continuare a formarsi nel tempo, senza sentirsi mai “arrivato”. Sarà importantissimo frequentare ottimi corsi online certificati non solo per l’avvio della carriera ma anche quando questa sarà giunta ad una fase matura. Frequentare corsi di formazione e specializzazione è importante durante tutto l’arco della vita lavorativa sul web perché questo mondo cambia continuamente e in modo repentino. 

La formazione a inizio carriera

Affiancando una buona dose di esperienza pregressa alla frequenza di corsi certificati affineremo sempre di più le nostre competenze e ci renderemo più competitivi su un mercato ad elevatissimo turn-over. È bene essere consapevoli dell’importanza della formazione prima di iniziare a lavorare perché, altrimenti, sarà impossibile trovare occupazione o acquisire clienti da soli. Nel web marketing, quindi, non basta soltanto la voglia di fare. 

Lavorare da casa è sinonimo di libertà 

Anche questa è un’inesattezza che potrebbe portare a errori più grandi in termini di gestione del tempo, delle finanze e della vita privata. Lavorare da casa non è sinonimo di libertà se non sappiamo gestire il nostro tempo e sfruttare le ore del giorno di cui disponiamo dividendole tra vita privata e vita lavorativa. Inoltre lavorare in web marketing non si traduce automaticamente con la possibilità di starsene in panciolle a bordo piscina mentre i colleghi si impegnano dinanzi alla scrivania in ufficio. La possibilità di lavorare da remoto è un vantaggio per alcuni versi ma non un privilegio, soprattutto perché può ripercuotersi molto negativamente sulla produttività. 

Bastano belle foto e buoni contenuti per avere successo

Infine è importante essere consapevoli del fatto che il web è un’opportunità per tutti e, proprio per questo, non regala niente a chi non offre niente. Non si diventa influencer in un giorno ma dopo aver frequentato corsi di formazione e aver lavorato duramente, giorno dopo giorno, seguendo un business plan pre-stabilito. Lo stesso vale per grafici, designer, consulenti e per qualsiasi altra figura professionale intenda lavorare nel web marketing. Per avere successo, quindi, non bastano belle foto perché servono anche competenza, formazione, esperienza e dedizione quotidiana. Lavorando in questo modo i risultati non tarderanno ad arrivare. 



redazione