Elementi di design non convenzionali: alcuni particolari da non trascurare

Il mondo dell’Interior Design, si sa, si compone di una pluralità di aspetti che influiscono sullo stile dell’ambiente, di conseguenza la sua cura richiede una buona dose di conoscenza, di competenza, oltre che di gusto estetico.

Interior Design: mobili, ma non solo

Quando si parla di design, il primo pensiero viene in genere rivolto ai mobili: sicuramente elementi d’arredo come tavoli, sedie, armadi, consolle e quant’altro influiscono in modo importante sull’estetica di una stanza, ma non sono tutto.

Il concetto di Interior Design, d’altronde, fa riferimento all’insieme, a come i diversi elementi vengono accostati tra loro, di conseguenza tutto ciò che è presente in un determinato contesto è destinato a influire sul risultato finale.

In tante occasioni si commette l’errore di badare oltremodo agli elementi “protagonisti”, come ad esempio i mobili menzionati in precedenza, trascurando dettagli apparentemente insignificanti i quali in realtà contano non poco nella definizione di uno stile.

Ecco tre elementi che in tante occasioni vengono considerati “di serie B” per quel che riguarda l’interior design, vengono considerati prettamente tecnici, in realtà essi sanno essere molto più che un semplice particolare.

Le unità interne dei climatizzatori

I climatizzatori sono un elemento tecnologico fondamentale per rendere confortevoli gli ambienti, non se ne si potrebbe in alcun modo fare a meno.

L’unità interna di un climatizzatore è spesso considerata, con una buona dose di pregiudizio, una sorta di “pugno nell’occhio” sul piano del design, ma in realtà non è affatto così: scegliendo il modello con accortezza anche questo dispositivo può contribuire in modo importante all’interior design rendendolo più piacevole ed armonioso.

I produttori del settore, d’altronde, sono sempre più consapevoli del fatto che i consumatori pretendano non solo performance e qualità tecnica, ma anche una minuziosa cura del design, di conseguenza le opportunità di scelta si stanno ampliando anche sul piano puramente estetico.

Oggi è possibile scegliere tra climatizzatori con unità interne dalle diverse colorazioni, alternative, dunque, rispetto alla consueta unità di colore bianco.

In generale, la cura estetica di tali unità è cresciuta in modo considerevole, senza trascurare che alcuni marchi propongono addirittura dei climatizzatori “artistici”, dei veri e propri quadri che, a primo acchito, sono “insospettabili” e sembrano essere appunto dei puri elementi decorativi.

Le placche per interruttori

Anche le placche degli interruttori possono influire non poco sull’estetica di un ambiente: tali elementi sono piuttosto piccoli, questo è vero, tuttavia sono posizionati ad un’altezza che li pone in primo piano e che richiede dunque una particolare accortezza nella scelta e del modello, e della sua colorazione.

Anche per quel che riguarda questo genere di articoli l’attenzione verso l’estetica sta crescendo tanto, ed è sufficiente visitare la sezione dedicata alle placche interruttori di un e-commerce specializzato come EmmeBiStore per rendersene subito conto.

Il battiscopa

Il terzo elemento che può influire non poco sull’aspetto di una stanza e che in troppe occasioni viene trascurato è il battiscopa.

Queste fasce che abbracciano le basi dei muri per evitare che le loro superfici possano sporcarsi durante le operazioni di pulizia sanno rivelarsi assai decorative e possono conferire molta personalità all’interior design.

Parallelamente ai battiscopa tradizionali, ovvero quelli in legno, oggi ve ne sono davvero tantissimi altri ancora: modelli bianchi, i quali accentuano l’effetto luminoso del muro, colorazioni più insolite e vivaci, battiscopa lisci e sagomati, sottili o più evidenti.

Ed allora, perché trascurare il dettaglio nella definizione di uno stile? Elementi apparentemente secondari quali quelli menzionati sanno rivelarsi un prezioso “quid” per donare stile a un ambiente interno.



redazione