Thomas Thwaites: la storia assurda dell’uomo-capra

In social up by Catiuscia PolzellaLeave a Comment

Non sarebbe più semplice vivere come gli animali?

Chissà quante volte ce lo siamo chiesti, senza poter mai dare una risposta. Adesso c’è uno scrittore inglese che potrebbe farlo al posto nostro. Il suo nome è Thomas Thwaites e ha deciso di vivere come una capra. Troppo stressato a causa del suo lavoro, come riporta il sito “Konbini”, lo scrittore, che si descrive come un designer interessato alla tecnologia, alla scienza e alla ricerca futura, ha deciso di prendersi “vacanza dalle preoccupazioni umane” e di vivere la vita come se fosse una capra. 

Per farlo, Thomas ha visitato uno psicologo comportamentale e un neurologo per studiare come “interrompere” alcune parti del suo cervello per diventare più simile a una capra. Ma questo non è bastato all’eccentrico scrittore inglese. Per avvicinarsi il più possibile al mondo di questi simpatici animali a 4 zampe, ha costruito anche delle protesi, dei veri e propri arti da capra. A ciò si aggiunge un rumine artificiale, un organo digerente presente nelle capre, ideato per lui da un biologo. Una volta avvenuta la trasformazione, Thomas ha vissuto per 3 giorni in un branco di pecore.

Partendo dell’idea radicata nella nostra cultura sull’esistenza degli ibridi uomo-animale, le cui immagini arricchiscono i libri di mitologia, Thwaites ha sottolineato anche le difficoltà incontrate per diventare una capra. Prima fra tutti, Thomas ha ammesso di aver avuto grandi difficoltà a camminare a 4 zampe, nonostante l’aiuto delle protesi. Come avevano previsto i medici, camminare in questa posizione è stato estremamente doloroso, specialmente nei tratti in discesa dove il peso grava di più sulle braccia.

Tuttavia, non sono mancati i momenti di divertimento, come quando è stato sfidato da una capra alpha perché aveva fatto un tratto in salita più velocemente ed era finito in testa al gregge.“Tutte le capre avevano smesso di masticare e mi fissavano”, racconta lo scrittore aggiungendo che per fortuna il combattimento è stato evitato e che tutti insieme sono saliti su per la collina. Da questa esperienza, da cui ha imparato come ignorare il passato, il presente e il futuro, e anche quali erbe sono migliori da mangiare, Thomas ha scritto un libro, dal titolo GoatMan: How I Took a Holiday from Being Human”.