Edimburgo – Il macabro cimitero di Greyfriars

Oggi usciremo fuori dall’Italia e andremo in Scozia, precisamente nel centro storico di Edimburgo. Questa stupenda città nasconde numerosi misteri, uno tra tutti il cimitero di Greyfriars.

Cosa rende davvero macabro il posto?

Il 28 febbraio 1638, i Convernaters si riunirono nel cimitero per stipulare il Patto Nazionale, con il quale decisero di ribellarsi al cattolicesimo e di mantenere il proprio credo. Molti di loro descrivevano le prigioni dei Covernater come dei veri e propri campi di concentramento, date le condizioni dei loro carcerati e la puzza che usciva dalle celle. I carcerati dopo essere torturati e uccisi,venivano bruciati e seppelliti  nel cimitero di Greyfriars.

Date le grandi crudeltà che sono avvenute in questo luogo, non c’è da meravigliarsi dei fenomeni paranormali avvenuti qui.
Le apparizioni maggiori sono state registrate presso la tomba di Sir George Mackenzie e presso le Covernanter Prison.
Nel 1679, Sir George, imprigionò oltre 2000 Covernaters. Fu rinominato Mackenzie il sanguinario perchè i suoi modi di uccidere e torturare erano davvero terribili.
Molte persone furono condannate a morte da tale Sir. Le apparizioni cominciarono nel ultimo decenno del secolo scorso. Un vagabondo si avvicinò alla tomba del Sir per derubarlo delle sue ricchezze. Stranamente, il vagabondo rimase intrappolato nel cumulo di ossa dopo che il pavimento aveva ceduto. Il malcapitato racconta di non essersi riuscito a liberare perchè sentiva una forza misteriosa che faceva peso sulle ossa. Vari giorni dopo, una donna mentre cercava di guardare dentro la tomba del Sir, fu spinta all’indietro come se una forza volesse proteggere la tomba di Mackenzie.
Nel 1999 si chiese il permesso al comune di eseguire accertamenti su tali fenomeni, fino al 2007 ci furono oltre 400 attacchi fisici a persone da parte di un’ entità misteriosa. Nel cimitero è possibile sentire urla e grida e solo dopo gli anni 2000 gli avvenimenti si sono estesi anche fuori dalle mura del cimitero. Nel 2002 e 2003 attorno al cimitero si sono accesi 2 incendi la cui causa rimane ancora oggi un mistero. Nel 2000 fu anche incaricato un esorcista per liberare il luogo. Lui stesso affermò di non poter far nulla perchè le forze maligne al suo interno erano troppo forte e che temeva per la propria vita.  Nonostante tutto, qualche giorno dopo, l’esorcista morì in cause misteriose e presentando numerosi segni sul proprio corpo.
Dopo tale vicenda ci si pongono due domande. Di chi erano le ossa che imprigionarono il barbone? Chi costruì la tomba del lord?
Tutt’oggi non sappiamo ancora rispondere a queste domande. Edimburgo rimane ancora oggi uno dei luoghi più affascinanti sotto questo punto di vista.
Avete mai visitato questo cimitero? Avete avuto particolari sensazioni o avvistamenti?



redazione