Eclettica Cara Delevingne: ora anche designer di borse per Balmain

In #Moda, LIFESTYLE by Giulia StoraniLeave a Comment

Definire Cara Delevingne semplicemente come modella è estremamente riduttivo. Attrice, cantante, attivista e ora anche designer di borse. D’altronde, la descrizione del suo profilo Instagram parla chiaro: “Stop labelling, start living”. Smettetela di etichettarvi e di etichettare gli altri e incominciate a vivere, è questa la filosofia di Cara.

Cara ci ha dimostrato più volte di non avere affatto paura di mettersi in gioco. Classe 1992. A 17 anni firma il primo contratto come modella e basta poco tempo perché si arrivi a parlare di lei come de “la nuova Kate Moss”. I punti in comuni sono molti: sangue inglese, bellezza anticonvenzionale e fuori dagli schemi e carattere ribelle e selvaggio. Insomma, due fuoriclasse delle passerelle. A soli 23 anni, però, la modella inglese spiazza tutti e annuncia il suo addio alle passerelle. È stanca dei meccanismi stressanti di questo mondo, che le hanno causato anche dei problemi di salute, come ha raccontato lei stessa. Sceglie di dedicarsi totalmente al cinema, sua grande passione. Dopo una piccola comparsa in “Anna Karenina” nel 2012, arrivano i ruoli più importanti: da quello di Margo, protagonista del film “Città di carta”, fino a quello dell’Incantatrice in “Suicide Squad”.

Cara con Oliver Rousteing, direttore creativo di Balmain

Qualche eccezionale comparsa in passerella, però, Cara ce la concede ancora. Esclusivamente per omaggiare Karl Lagerfeld, di cui è stata una delle muse ispiratrici, e per il suo amico Oliver Rousteing, direttore creativo di Balmain. È proprio per la casa di moda francese che la Delevingne si è calata nei panni di designer, realizzando una mini-collezione di borse per la collezione Autunno-Inverno 2019-2020. Tre modelli: la Bbag, la Romeo e la Twist, che coniugano alla perfezione l’animo ribelle e rock di Cara con il glamour di Balmain. Pelle nera trapuntata, dettagli in oro e borchie. I prezzi vanno dai 1290 ai 2190 euro. La campagna pubblicitaria si compone di tre short film con una breve storia per ognuna delle tre borse, con protagonista ovviamente la designer-modella. Le tre creazioni hanno tutte le carte in regola per diventare dei must-have, perché come afferma Rousteing : “È lei (Cara) la vera incarnazione dello spirito Balmain: una donna contemporanea dal carattere forte e sicuro”.