Dottoressa dell’Ospedale del Mare di Napoli aggredita a colpi di mozzarelle da un parente di un ricoverato “troppe ore di attesa”

C’è chi tira sassi ed invece chi tira mozzarelle, fresche fresche di giornata e come se non bastasse campane, patria per eccellenza delle mozzarelle più buone d’Italia. E’ accaduto il 31 luglio all’Ospedale del Mare di Napoli, nel pomeriggio una signora, stanca di aspettare una dottoressa per chiedere notizie su un suo parente ricoverato, dopo una lunga attesa, e dopo aver richiesto, invano,  di poter conferire con la dottoressa parecchie volte, non ha retto più. Con l’ansia alle stelle, e piena di rabbia ha scaraventato un contenitore pieno di mozzarelle contro il medico. Prontamente allertati i carabinieri della stazione Ponticelli, è scattata una denuncia di aggressione nei confronti della signora che non ha saputo contenere l’ansia dell’attesa. Il medico, sia pure spaventato, ha lasciato incolume la struttura sanitaria, vantando il titolo di essere stata prese a colpi di buona mozzarella, la sua fortuna, che la signora avesse comprato mozzarelle prima di arrivare all’ospedale e non un set di coltelli nuovo di zecca.



Alessandra Filippello