Supereroi all’italiana in azione prossimamente Diabolik al cinema!

In SPETTACOLO by Roberta GuadalupiLeave a Comment

E’ da qualche anno che il cinema italiano ha ampliato la tipologia sui generi, con la capacità di appassionare un pubblico più vasto.

In questo caso parliamo dei film d’azione e dei super eroi che combattono il crimine per avere giustizia!

Prese da ispirazione dai fumetti o dai cartoni animati, per citarne qualcuno recente, nel 2016 il grande successo che ha riportato il film diretto da Gabriele Mainetti, “lo chiamavano Jeeg Robot”.

Primo supereroe italiano interpretato da Claudio Santamaria.

L’attore interpreta un ladruncolo di periferia, che acquisisce forza e resistenza sovraumane, dopo essere entrato a contatto con le scorie nucleari abbandonate nel Tevere.

Il film fu un omaggio alla serie manga e anime Jeeg robot d’acciaio.

Invece nel 2014 Ludovico Girardello è tra i più giovani supereroi italiani, protagonista del film “Il ragazzo invisibile”,regia di Gabriele Salvatores.

La monotonia della sua vita quotidiana sarà sconvolta, quando un giorno dopo aver indossato un vestito da eroe cinese, guardandosi allo specchio capirà di essere diventato invisibile.

Questo potere che lo aiuterà a vendicarsi di tutti gli atti di bullismo subiti dai suoi compagni.

Nel 2017 i supereroi italiani sono Vincenzo Alfieri (anche regista) e Lino Guanciale, nel film “I Peggiori”.

La storia è ambientata nella malavita della città di Napoli e i protagonisti sono una coppia di due fratelli.

Fabrizio laureato in legge, è un’archivista in tribunale, invece Massimo è un operaio, in seguito a dei problemi economici di entrambi, una sera i due decidono di fare un colpo per derubare il capo di Massimo.

La rapina finisce col diventare un atto di giustizia, da quel momento il loro obiettivo è punire i truffatori. Si faranno conoscere, anche grazie all’aiuto di Chiara la sorellina più piccola e dai social, facendosi chiamare “i demolitori”.

Per chi ancora non avesse visto almeno uno di questi film…dovrebbe proprio farlo.

Oltre al fatto di essere uno più intrigante dell’altro, la novità è nel trovare persone comuni che diventano degli eroi combattendo il crimine con tutto quello che possiedono e non sono solo i superpoteri.

Secondo questo punto di vista hanno un’originalità diversa dai classici film Marvel americani che abbiamo visto fin ora…

Ma le novità non sono finite, infatti la notizia è ormai diventata virale. A oltre cinquant’anni di distanza dalla prima trasposizione su grande schermo del 1968, torna al cinema Diabolik, il leggendario personaggio dei fumetti noir tutto all’italiana.

Il film è firmato dai Manetti bros per adesso le notizie certe sono chi fa parte del cast.

I protagonisti sono Luca Marinetti, che interpreta il Re del Terrore, ossia Diabolik.

L’attore conosciuto per il ruolo lo Zingaro, nel film “lo chiamavano Jeeg Robot”, nella parte dell’antagonista che lo ha portato a vincere il David Donatello nel 2016, come miglior attore non protagonista.

Il regista ha rilasciato che Marinelli è stato scelto proprio perché è capace di portare sul grande schermo il fascino e la freddezza di Diabolik senza fargli perdere umanità.

Altra protagonista è la bellissima Miriam Leone  attrice di carattere e sensuale, chiamata a interpretare Eva Kant.

Mentre nei panni dell’implacabile ispettore Ginko, il sempre bravo e un Valerio Mastandrea, infine anche Serena Rossi farà parte del cast, l’uscita nelle sale della pellicola è prevista per fine 2020.

Come ha dichiarato Marco Travaglio, regista del film, per creare uno scenario perfetto, al cento per cento italiano, sono state prese in considerazione le città di Trieste, Milano e Bologna per girare le scene.