gianlucadimarzio.com
As Roma 27/08/2016 - campionato di calcio serie A / Lazio-Juventus / foto Antonello Sammarco/Image Sport nella foto: esultanza gol Sami Khedira

Davvero Sami Khedira non poteva essere utile a questa Juventus?

Dopo cinque stagioni e mezzo, Sami Khedira ha lasciato la Juventus. Per lui è arrivato in extremis l’Herhta Berlino, meta gradita al calciatore tedesco. Il 6 della Juve per anni è stata un’istituzione a Torino, ma da due stagioni è praticamente ai margini. Perchè?

                                                                                                                                                                                                                            foto Matteo Gribaudi/Image Sport

Il tedesco è un calciatore pratico, non il più adatto per giocare un calcio verticale come quello che ha provato (senza riuscirci) Maurizio Sarri alla Juventus. Prima ai margini, poi direttamente fuori squadra con Andrea Pirlo, che non lo vede per il suo centrocampo, ma non solo. 

Anche la società ha da tempo dettato la propria linea per Khedira: cederlo, anche a zero. Oltre ai motivi di campo, Khedira aveva un ingaggio importante (circa 6 mln lordi a stagione) e, soprattutto, è da sempre vittima di troppi infortuni. Proprio quest’ultimo aspetto è quello su cui ha puntato più volte chi, sistematicamente, critica da anni l’ex Real Madrid. Critiche surreali per un calciatore che ha contribuito fortemente a riportare la Juventus ai vertici in Europa.

Poteva tornare utile?

Chiaramente si tratta di una provocazione, chi lavora alla Juventus conosce i pro ed i contro dell’attuale situazione del tedesco. La premessa da fare è anche quella della situazione economica del calcio a livello mondiale. La Juventus, liberando Sami, si svincola dal suo pesante ingaggio, dando respiro alle proprie casse. Khedira però ha esperienza, ha inserimento, è un calciatore che probabilmente dirà ancora la sua in Bundesliga.

La Juventus (finalmente) sembra aver trovato la quadra a centrocampo. Arthur e Bentancur si completano, McKennie fa tutto e di più. L’alternativa più credibile ai due mediani è rappresentata da Adrien Rabiot, un calciatore sicuramente in crescita, ma che ha deluso in questo anno e mezzo. Dopo loro, il nulla! Per una squadra che punta a vincere tutto, il centrocampo sembra essere veramente incompleto, manca qualcuno che possa far riposare i titolari. Magari qualcuno di esperienza in una squadra davvero piena di ragazzi molto giovani. Qualcuno che conosca il dna Juventus meglio di altri, un leader che poteva trascinare una squadra in difficoltà.

I margini per intervenire sul mercato non ci sono mai stati, la Juventus non ha preso nessun centrocampista e il reparto rimane incompleto. La soluzione era probabilmente nel tedesco. Khedira oltretutto aveva il contratto in scadenza a giugno 2021, dunque la sensazione è che potesse davvero tornare utile alla causa, per poi svincolarsi senza problemi tra pochi mesi.

Tutto poteva essere gestito meglio? Probabilmente sì. Chi conosce il calciatore parla di forti motivazioni, di voglia di giocare al calcio: la sensazione è che Sami Khedira sia tutt’altro che un calciatore finito.



Marco Cavallaro