David di Donatello 2017: i pronostici

Il 27 marzo 2017 si terrà la cerimonia di premiazione della 62ª edizione dei David di Donatello presso gli Studi De Paolis di Roma. Come ogni anno, la kermesse ha  il prestigioso compito di premiare il meglio del cinema italiano riconoscendo a registi, attori e addetti ai lavori l’impegno nella realizzazione di un film. Quest’anno la conduzione è stata affidata ad Alessandro Cattelan e, di certo, non mancheranno momenti di spettacolo alternati alla nomina dei vincitori.

Le candidature ai David di Donatello sono state annunciate il 21 febbraio 2017 e tra i film che hanno ottenuto il maggior numero di candidature annoveriamo: “Indivisibili” e “La pazza gioia” con ben 17 candidature e “Veloce come il vento” con 16 candidature tra le quali spiccano Miglior Film, Miglior Regista, Miglior sceneggiatura originale e Miglior attore/attrice protagonista.

In attesa della proclamazione dei veri vincitori, è quantomeno lecito concedersi per gioco o per amore del cinema ai famigerati pronostici – almeno sulle categorie più rilevanti e ridondanti – con la consapevolezza che la scelta è ardua vista la caratura, la potenza e la bellezza di molti dei progetti cinematografici candidati.

MIGLIOR FILM:  

È difficile questo pronostico. I film candidati sono tutti pregevoli e diversi tra loro per intensità, profondità di racconto e stile di narrazione. La vera sfida è tra “La pazza gioia” e “Veloce come il vento”, ma solo “VELOCE COME IL VENTO” conquisterà il David.

MIGLIO REGIA

Anche il David per la Miglior regia potrebbe andare a Matteo Rovere per “VELOCE COME IL VENTO” nonostante ci siano nomi importanti tra i candidati come Marco Bellocchio e Paolo Virzì.

MIGLIOR REGISTA ESORDIENTE

Decisamente Marco Danielli per “LA RAGAZZA DEL MONDO”. La cura nel riprendere i dettagli e i primi piani dei protagonisti sono i motivi per cui il David spetta di diritto a Danieli.

MIGLIORE SCENEGGIATURA ORIGINALE

La sfida è tra: “Indivisibili” e “In guerra per amore”. Due storie così totalmente opposte, ma dal forte impatto comunicativo. Per noi vincerà il David “IN GUERRA PER AMORE”.

MIGLIORE ATTRICE PROTAGONISTA

Il David è un premio che può avere una doppia valenza: riconfermare il talento e la bravura dell’attore oppure riconoscere nuovi talenti e, quindi, che il cinema italiano si alimenta costantemente di attrici giovani e brave. Decidendo di dare al David quest’ultima valenza, Matilda De Angelis è la nostra miglior attrice protagonista in “VELOCE COME IL VENTO”.

MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA

Convincono tutti i candidati attori della sezione nei ruoli interpretati, ma, senza dubbio alcuno, Stefano Accorsi potrebbe vincere il David perché straordinariamente bravo in “VELOCE COME IL VENTO”.

MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA

Antonia Truppo in “indivisibili” convince più delle altre e merita il David!

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA

Decisamente Valerio Mastandrea in “FIORE” sarà il vincitore del David per questa categoria perché è una conferma per il cinema italiano con il suo inconfondibile modo di interpretare il personaggio e di far parte della storia.

MIGLIORE MUSICISTA

Enzo Avitabile, per “INDIVISIBILI”. Il film senza la sua musica perderebbe parte della sua struttura narrativa. Le protagoniste, infatti, cantano per lavoro e senza la partecipazione musicale di Avitabile non sarebbe stato possibile.

MIGLIOR CANZONE ORIGINALE

“ABBI PIETÀ DI NOI”, di “INDIVISIBILI”. Se Avitabile sarà proclamato il miglior musicista, la miglior canzone originale non può essere che sua!

MIGLIORE COSTUMISTA

La sfida è ampiamente dibattuta perché, in particolare, Cristiana Ricceri, per “In guerra per amore”, Massimo Cantini Parrini, per “Indivisibili”, Katia Dottori, per “La pazza gioia” e Cristina Laparola, per “Veloce come il vento” hanno fatto un lavoro encomiabile dato che parte del film è anche la scelta degli abiti in corrispondenza delle ambientazioni e delle scene. È una scelta abbastanza ardua, ma CRISITNA LAPAROLA per “VELOCE COME IL VENTO” vincerà il David. Da non sottovalutare, però, Katia Dottori per “La pazza gioia” né Cristina Ricceri per “In guerra per amore”.

MIGLIOR TRUCCATORE

Luca Mazzoccoli, per “VELOCE COME IL VENTO” è il nostro miglior truccatore per i David di Donatello 2017. Basta vedere il lavoro fatto su Stefano Accorsi.

MIGLIOR ACCONCIATORE

Alessio Pompei, per “VELOCE COME IL VENTO” vincerà il David per questa categoria. Le acconciature degli attori rivelano quanto lo meriti.

MIGLIOR FILM STRANIERO

I film candidati a questa categoria sono tutti eccezionali ma, secondo noi, il David andrà a “CAPTAIN FANTASTIC”, di Matt Ross, anche se film come “Lion”, di Garth Davis o “Paterson”, di Jim Jarmusch non meritano di essere dimenticati.

DAVID GIOVANI

Questo premio è speciale perché verrà assegnato sulla base della sensibilità dei giovani. Secondo noi, il David di Donatello andrà a “IN GUERRA PER AMORE” di PIERFRANCESCO DILIBERTO, anche se non è da sottovalutare “Piuma” di Roan Johnson.

PRONOSTISTI FATTI E CHE VINCA IL MIGLIORE!!!



Sandy Sciuto