Danzare sui pattini a rotelle – Il pattinaggio sportivo e le tipologie di pattini per ogni disciplina

redazione

In SPORT / redazione / Comments

Danzare sui pattini a rotelle è un’attività magica che richiede grazia e allenamento fisico. Oggi la tecnologia mette a disposizione un vasto assortimento di pattini a rotelle e pattini in linea in grado di fornire prestazioni di alto livello, ma andando a ritroso nel tempo si può scoprire che in passato i modelli erano molto diversi da quelli attuali: i primi erano lunghi non più di mezzo metro e realizzati in legno, e furono sostituiti in un momento successivo da quelli in metallo. Oggi gli scarponcini sono dotati di due coppie di ruote e di cuscinetti a sfera, ideali per percorrere le superfici dure e lisce sulle quali vengono effettuate le competizioni: le piste, infatti, sono pensate per assecondare la massima scorrevolezza e sono prive di ostacoli o di pericoli di altro genere.

pattini in linea, a cui si fa riferimento anche con la denominazione impropria di rollerblades, sono gli ultimi arrivati dal punto di vista cronologico e presentano un guscio di plastica con dei ganci o dei lacci che permettono di tenere ferma la caviglia, che così può essere protetta anche in caso di urti, di traumi o di cadute. Le ruote non sono distribuite su due file ma disposte in una fila unica, nel senso della lunghezza. A un’estremità della struttura è collocato il freno, una sorta di sporgenza che nella maggior parte dei casi è in gomma.

Il pattinaggio di figura

Il pattinaggio di figura è una delle discipline sportive che presuppongono il ricorso ai pattini a rotelle: esso può essere sincronizzato o artistico, ma esiste anche la danza sui pattini. Non bisogna confondere il pattinaggio di figura con quello artistico, mentre una ulteriore variante che è bene conoscere è quella del pattinaggio spettacolo, che comporta anche l’impiego di attrezzi scenici. Lo sport del pattinaggio di figura può essere praticato in squadra, in coppia o a livello individuale: in qualsiasi caso è previsto che gli esercizi – sotto forma di salti, di piroette, di cerchi o di passi – siano eseguiti con una base musicale come sottofondo e nell’ambito di una coreografia.

Il pattinaggio in linea 

Per il pattinaggio in linea vengono utilizzati i pattini da corsa, che sono progettati e costruiti proprio a questo scopo: si tratta di scarpe in carbonio che presentano una piastra leggera in titanio e alluminio su cui sono fissate le ruote.

Una importante distinzione nel mondo dei pattini è quella tra i modelli a rotelle e i modelli da ghiaccio. Le rotelle, a loro volta, possono essere inserite nella categoria dei quad o in quella in linea: i primi sono dotati di quattro ruote, i secondi sono i cosiddetti rollerblade. Rollerblade, per altro, è la marca di un’azienda, ma ormai nel linguaggio comune tale denominazione indica tutti i pattini di questo tipo (un po’ come accade, in altri ambiti, con il borotalco per la polvere di talco, con lo scotch per il nastro adesivo, e così via).

Per il pattinaggio di figura possono essere impiegati degli altri tipi di pattini in linea che sono privi del freno posteriore: in questi modelli il rostro anteriore, cioè il tampone, non viene sfruttato a mo’ di freno ma è impiegato per l’esecuzione di figure e salti. Tra questi pattini, si ricordano i pic skates e gli snow white.