Come vestirsi per un colloquio di lavoro: la banalità viene scartata

In #Moda, social up by Silvia MenonLeave a Comment

Vestirsi per un colloquio di lavoro non è mai semplice e bisogna valutare molte cose.

Prima di partecipare ad un colloquio di lavoro bisogna preparare in modo eccellente il proprio curriulum e cercare di mostrarsi al meglio. Per mostrarsi al meglio c’è solo una cosa da fare: scegliere l’abbigliamento adatto. È proprio vero che l’abito fa il monaco. Prima di scegliere l’outfit bisogna capire con chi si andrà ad interagire. È necessario capire se l’ambiente di lavoro è cordiale ed informale o più rigoroso ed impostato. Il consiglio che vi diamo è il famosissimo: less is more. Però non esageriamo, vogliamo essere notati, quindi un po’ di stravaganza va bene. Esistono due principali categorie di lavoro: quelle creative e quelle legali e aziendali. L’abbigliamento cambia radicalmente in base al mondo lavorativo a cui ci si vuole approcciare. Se invece aspirate a valori più umili anche un jeans con una giacca faranno al caso vostro: sarete eleganti ma casual senza esagerazioni.

Legali e aziendali

Questa categoria comprende tutti i lavori da ufficio formali. Immaginatevi delle persone grigie, che indossano i loro completi grigi, dentro i loro uffici grigi. Più o meno è questo l’immaginario dell’impiegato legale o aziendale medio. Un immaginario che sfortunatamente si scontra con la realtà. Volete cambiare qualcosa partendo dal vostro colloquio di lavoro?

Uomo

Il completo giacca pantalone blu o nero per te che vuoi entrare a far parte di questo mondo è un must have. Ma se vuoi essere leggermente più vivace e colorato ti consigliamo di puntare tutto su calzini e pochette (fazzoletto da tasca). Sono indumenti non troppo in vista che regaleranno al vosto look una marcia in più. Evitate rigorosamente di attirare l’attenzione su di voi utilizzando camicie in fantasia.

Donna

View this post on Instagram

🐭

A post shared by Veronique Sophie (@veroniquesophie) on

Il completo è un must anche per voi, ma rispetto ai maschietti potete osare di più. Una camicia colorata, uno scollo particolare, un completo in fantasia oppure delle scarpe sceniche. Esatto, potete essere formali, stravaganti ed eleganti senza particolari attenzioni, state solo attente ai colori. Essere colorate è uno stile di vita, che a non tutti sta bene.

Creativi

Voi potete sbizzarrirvi. Siete creativi e come tali aspirate a ruoli lavorativi in cui l’arte, la musica, lo spettacolo e la scrittura fanno da padrone. Potete fare praticamente qualunque cosa con il vostro look, nei limiti del pudore. Un creativo con i capelli rosa non verrà mai scartato ad un colloquio di lavoro perché ha i capelli tinti di quel colore. Chi fa colloqui a persone che ambiscono a diventare qualcuno nel mondo della moda e dell’arte, si aspetta qualcosa di straordinario: stupitelo.

Uomo

L’uomo creativo può presentarsi in completo giacca e pantalone colorato e in fantasia senza problemi, magari indossando una maglietta in cotone al posto della camicia. L’uomo creativo va bene anche se indossa un semplice jeans con una semplice maglietta in fantasia o colorata. Lui al colloquio di lavoro si vestirà come vorrà in modo da esprimere se stesso al meglio.

Donna

La donna creativa, invece potrà osare ancora di più. Borse grandi e colorate, gonne a ruota o plissettate, scarpe alte o basse. Insomma deve esprimere se stessa al 100%. Deve far vedere che lei è quello che un’agenzia di moda o un’agenzia di comunicazione o di grafica cerca. È lei, e deve farsi notare in modo da superare il colloquio nel migliore dei modi.

Vestirsi per un colloquio di lavoro non è semplice, però fondamentalmente basta essere sé stessi, ma tirati a lucido.