Coez entusiasma e fa un casino: sold out per tre sere a Catania!

In SPETTACOLO by Sandy SciutoLeave a Comment

Il fenomeno musicale italiano dell’anno si chiama Coez, all’anagrafe Silvano Albanese, e ovunque vada fa sold out!

Il “Faccio un casino tour” è sbarcato in Sicilia, nello specifico al MA di Catania, per tre date già sold out da tempo e Coez non si è risparmiato regalando tre concerti da cori a squarciagola pieni delle sue rime e di momenti da immortalare per sempre nella memoria.

Un 2017 molto fortunato per il cantante che dopo anni di gavetta e tentativi di emergere finalmente è arrivato al grande pubblico raggiungendo il successo che merita. Oggi l’album “Faccio un casino”, uscito nel maggio 2017, è il più ascoltato su Spotify ed è disco di platino come “La musica non c’è” – che ha superato trenta milioni di visualizzazioni su YouTube – e “Le luci della città”. Numeri alla mano, il 2017 è stato per Coez l’anno d’oro e di platino entrando di diritto nella storia della musica italiana.

Per il suo modo così diretto di parlare di sentimenti, dell’amicizia, della vita e delle relazioni, Coez ha invaso orecchie e cuore di chi oggi non può fare a meno di averlo nella playlist e di consigliarlo agli amici. Del suo modo di essere cantante e autore dei suoi testi colpisce il modo di non prendersi mai troppo sul serio, di mettersi a nudo e di darsi al pubblico completamente.

Come è accaduto per tre sere consecutive a Catania durante le quali Coez ha regalato al pubblico pagante emozioni, sorrisi e il suo essere artista.

Non solo le indimenticabili “Le parole più grandi”, “Vorrei portarti via”, “Siamo morti insieme”, “Forever alone” e “Lontana da me” ma anche le canzoni del nuovo album “Faccio un casino”.

Incredibile come il locale si sia acceso alle prime note delle canzoni che hanno decretato popolarità del cantante romano quali “La musica non c’è”, “Le luci della città” e “Faccio un casino”. Ma spazio c’è stato anche per “E yo mama”, canzone dedicata alla madre, “Delusa da me”, “Taciturnal” e “Occhiali scuri” (accessorio che non manca mai nell’outfit di Coez). Meraviglioso il legame creatosi tra il cantante ed il pubblico cantando all’unisono gli stessi brani fino ad arrivare insieme all’emblema della poetica di Coez: “Amami o faccio un casino oh!

About the Author
Sandy Sciuto

Sandy Sciuto

Facebook Twitter Instagram LinkedIn

Aspirante Avvocato del Foro di Catania. Nata il 4 marzo come Lucio Dalla e mancina come Mozart, Steve Jobs e Leonardo Da Vinci. Amante del bello e della mia Sicilia che non smetto mai di scoprire e di fotografare. Sono una serie tv dipendente e una cinefila dell'ultim'ora. Divoro libri da quando lessi "Storia di una capinera" durante l'estate del '97 e, ad oggi, preferisco Pirandello e Camilleri a qualsiasi storia su maghi, draghi o roba simile.