La nuova collezione Balmain Homme è una dedica d’amore a Michael Jackson

Valentina Brini

In #Lifestyle, #Moda / Valentina Brini / Comments

A Parigi i grandi couturiers francesi continuano a mantenere alto il loro profilo sfidando la moda di tutto il mondo a suon di passerelle. Lo hanno dimostrato soprattutto nell’ultima Fashion Week dedicata all’abbigliamento maschile Primavera\Estate 2019, dove si sono esibiti portando alla luce tutta la creatività ed alta artigianalità made in France. Tra i re indiscussi di questa settimana della moda troviamo Balmain Homme, diretto da Olivier Rousteing, il quale propone una collezione che è una dedica d’amore a Michael Jackson ed alla sua stravaganza.

Il giovane stilista, a capo della maison Balmain dal 2011, porta sulla sua ultima passerella tutta la sua personalità eccentrica, unendola al gusto e all’amore per quella moda sfarzosa, anticonformista e dalla superficie luccicante che da sempre ha caratterizzato il guardaroba del Re del Pop. Riportare in auge l’icona di stile rappresentata da Michael Jackson non è stato solamente un voler rendere omaggio alla pop star mondiale ed al suo abbigliamento, ma rimarcare durante la sfilata l’inconfondibile segno Balmain, quello che in realtà continua ad ispirarsi al cantante di Beat It e di Thriller continuamente, sfilata dopo sfilata.

Che il segno distintivo di Olivier Rousteing fosse proprio lo sfarzo e la lucentezza dei tessuti, su questo non avevamo dubbi, ma che riuscisse a fondere il proprio stile ispirandosi a Michael Jackson ed ad alcuni pezzi della moda francese Rococò: questo sì che si chiama tocco da maestro. Spalline imbottite, marsine stile 700, pantaloni fascianti in vita e mocassini. Un mix and match di stili e di epoche. Una collezione che vede l’originalità al primo posto, pur rendendo omaggio al passato e alla storia (della musica e non solo). E ancora, righe, asimettria e sneakers attuali e moderne, la moda di Olivier colpisce tutti e sorprende ancor di più i critici, che da sempre lo reputano uno stilista troppo giovane e superficiale.

Ma se dietro questa apparente lucentezza e scintillio ci fosse in realtà l’essenza più vera del fenomeno moda? E se uno dei più giovani e famosi stilisti che la moda abbia mai visto fosse riuscito in pieno a spiegarlo? Lui risponde di avere una concezione di moda “timelessness”, ovvero atemporale, e si è visto nel corso delle sfilate Balmain degli ultimi 7 anni: «Mi rifiuto di definire un uomo. Non dirò mai etero o gay, giovane o anziano, magro o grasso. Il mio unico messaggio è Sii te stesso».

Messaggio chiaro e forte.

View this post on Instagram

I'm just happy ❤

A post shared by OLIVIER R. (@olivier_rousteing) on