Ad Halloween un uomo vestito da samurai uccide 2 persone a colpi di spada

Sembra lo scenario di una fiaba medievale, ma in realtà ci troviamo a Quebec in piena notte di Halloween, un ragazzo di 24 anni, travestito da samurai, corazza, spada e scudo a corredo, ha ferito ben 5 passanti ed ucciso ben 2 persone. Non si tratta di un attacco terroristico, molto probabilmente di problemi personali legati a disturbi psicologici molto gravi. La notte dei morti ha lasciato il suo segno e dalla fiaba si è passati alla tragedia, senza al momento una vera spiegazione.

L’atmosfera magica della notte unita alla paura e diffidenza che ha instaurato il coronavirus, ha provocato la covid follia, dopo aver ucciso e ferito i passanti, si è dato alla fuga come un vero samurai. Il giovane, che ha colpito a morte gli sfortunati passanti probabilmente incuriositi dal suo travestimento eroico, è stato arrestato intorno all’una di notte al porto e portato in ospedale, apparentemente in ipotermia. Secondo i media locali, “si è arreso alla polizia senza opporre resistenza”.

La polizia ha ricevuto una chiamata d’allarme intorno alle 22:30 locali. L’assalto è stato condotto in più punti del centro storico della Vecchia Quebec. Purtroppo è molto facile fare ironia, ma non si tratta di una scena del film Ritorno dal futuro, e meno che meno di una favoletta metropolitana, ma di un eccesso di follia che ha portato alla morte attraverso una spada, di persone e provocato ferite. Morire sotto i colpi inferti da un’arma da taglio, come una lunga spada sguainata ed affilata, per le strade della propria città in festa, è ingiustificabile ed inaudito.



Alessandra Filippello