Acquario con piante vere: una passione che spopola sempre più

In #Shareit by redazioneLeave a Comment

La passione per l’acquario sta davvero dilagando: avere in casa una bella vasca in vetro con all’interno un affascinante “mondo sommerso” è davvero una splendida prerogativa, di conseguenza non stupisce il fatto che sempre più persone si stiano avvicinando a quest’hobby.

C’è tuttavia da considerare un aspetto: l’acquario non è, e non sarà mai, un mero elemento decorativo: in un acquario sono infatti ospitati degli esseri viventi, di conseguenza allestirne uno significa a tutti gli effetti adottare degli animali.

L’avviamento e la cura di un acquario è dunque una responsabilità, oltre che un hobby piacevole ed appagante, e questo deve essere ben chiaro ancor prima di scoprire tutte le peculiarità dell’acquariologia.

Quello degli acquari è un mondo davvero vastissimo, al punto che nel medesimo vi sono delle vere e proprie “mode” che abbracciano gli appassionati.

Una delle tendenze più recenti corrisponde senza dubbio all’allestimento di acquari con piante vere.

Dal punto di vista estetico le piante vere sono di gran lunga preferibili rispetto a quelle finte, ma oltre a questo c’è da considerare anche che la scelta di veri vegetali favorisce la possibilità di creare un biotopo naturale e perfettamente armonioso.

L’obiettivo di un buon acquariofilo, d’altronde, dovrebbe sempre essere quello di ricreare un ambiente sommerso quanto più simile possibile a quello che si potrebbe trovare in natura, di conseguenza l’idea di abbellire un acquario con delle piante vere è ampiamente appoggiata dai “cultori” della vita sott’acqua.

Un acquario con delle vere piante è molto più bello, dunque, ma è senz’altro più impegnativo rispetto ad una vasca priva di piante o arredata con piante finte.

Le piante vere, che possono essere acquistate presso qualsiasi negozio specializzato in acquari e accessori o anche online, si pensi ad esempio alla sezione di piante per acquario acqua dolce su PetIngros, richiedono infatti delle cure, nonché delle condizioni ambientali specifiche.

Gli aspetti da considerare sono davvero innumerevoli e, per il neofita, è sicuramente molto importante richiedere dei consigli a un negoziante o a una persona altrettanto esperta.

Alcune piante, ad esempio, necessitano di determinate temperature, altre non possono convivere con determinate specie di pesci in quanto tali animali potrebbero mangiarle con facilità e ancora alcune piante hanno bisogno di essere fertilizzate, altre richiedono molte ore di illuminazione artificiale nell’arco della giornata e via discorrendo.

Analogamente alle piante “terrestri”, ovviamente, anche le piante acquatiche richiedono alcune piccole operazioni manutentive, come ad esempio l’applicazione di fertilizzanti all’interno del fondale, l’eliminazione delle foglie compromesse, il taglio periodico delle radici.

L’acquario richiede dunque passione e anche una buona dose di lavoro, e ciò è ancor più vero nel caso in cui si scelga di ospitare delle piante vere; affinché un acquario funzioni sempre in maniera impeccabile, la parola d’ordine ideale può senz’altro essere equilibrio.

Nulla deve essere lasciato al caso: le piante devono poter convivere con i pesci e viceversa, inoltre bisogna prestare attenzione alle temperature, all’acidità dell’acqua, all’organizzazione strutturale della vasca e a molti altri aspetti ancora.

L’acquariologia richiede grande costanza e dedizione, ma la soddisfazione che quest’hobby sa donare sa essere davvero impagabile ed è sufficiente dare un’occhiata a delle foto di acquari con piante vere, che si tratti di acquari d’acqua dolce o di acqua salata, per rendersene subito conto.