5 consigli per scegliere un letto di design per la tua camera da letto

Il letto è un mobile al quale bisogna prestare particolare attenzione. Infatti, questo mobile influisce notevolmente sulla qualità del sonno e anche della convivenza. In più non dimenticare che il letto è sempre e comunque il protagonista assoluto dell’arredo di tutta la stanza. Cosa bisogna prendere in considerazione quando acquisti il letto?

1. Dimensione del letto

L’abbondanza di spazio è fondamentale per il tuo comfort mentre ti rilassi. Quando scegli la grandezza del letto, considera prima le dimensioni della camera. La distanza tra il bordo del letto e l’armadio o il comò più vicini dovrebbe essere di almeno 50 cm. Lascia lo stesso spazio anche per poterti spostare comodamente nella stanza.

Quindi considera la larghezza e la lunghezza del materasso: qui tieni conto dell’altezza della persona più alta che vi dormirà e aggiungi 25 cm. La dimensione di un letto matrimoniale standard è 180×200 cm, mentre per un letto matrimoniale più piccolo ti basteranno 140×200 cm. Un’altra possibilità è un letto su misura, sia allungato che allargato.

Per un sonno ristoratore è importante anche impostare correttamente l’altezza del letto. Per scoprire se l’altezza del letto è adatta a te, basta sedersi sul bordo del letto e appoggiare i piedi sul pavimento. Le cosce e i polpacci dovrebbero essere ad angolo retto. Tuttavia, se desideri acquistare un letto con contenitore, la sua altezza probabilmente sarà maggiore.

Un’altra cosa importante da valutare è se intendi acquistare un letto con testiera o meno. La testiera alta in massello funge anche da elemento di design nella stanza, mentre la testiera bassa lascia spazio ad altri accessori o mobili che puoi posizionare sopra di essa: mensole, quadri, fotografie o poster per la camera da letto.

 2. Materiale per giroletto e testiera

Scegli il materiale del letto in modo che diventi un elemento naturale della tua camera da letto. Allo stesso tempo, presta attenzione alla qualità della costruzione, in particolare ai singoli giunti: il letto deve essere stabile, non deve scricchiolare e oscillare in alcun modo. Letti alla moda sono disponibili in diversi modelli:

  • Letti imbottiti – letto e testiera rivestiti in tessuto, similpelle o pelle. Il vantaggio è una grande variabilità del design, mentre lo svantaggio è che la loro manutenzione diventa più difficile.
  • Letti in legno massello: il legno massello è un materiale di altissima qualità che durerà per generazioni. Con il legno morbido c’è il rischio di graffi, perciò è meglio trattare la sua superficie con vernice.
  • Letti in laminato: molto convenienti, per questo sono i più comuni sul mercato. Lo svantaggio è minore stabilità e minore resistenza all’usura.
  • Letti in metallo: spesso in combinazione con gambe in legno, offrono una struttura robusta e solida in grado di sopportare anche carichi significativi. Se stai per acquistarlo, fai attenzione alla qualità dei giunti.
  • Letti in ferro battuto – costruzione durevole e aspetto originale, adatti soprattutto per interni in stile rustico e vintage. Lo svantaggio è il maggior peso, che li rendi quindi meno maneggevoli.



redazione