Ecco a voi 5 app per genitori digitali

Oggi ci rivolgiamo in particolar modo a tutti quei genitori preoccupati e apprensivi, impazienti nel sapere ogni minimo movimento o programma dei figli, ansiosi per tutto ciò in cui possono incappare nell’universo della rete, ma anche desiderosi di voler condividere più tempo con loro, di giocarci assieme e di insegnarli nuove cose. Ebbene tutto questo groviglio di emozioni che ogni giorno vi assalgono stanno per essere racchiuse, pensate un po’, nel posto più insolito e sorprendente di sempre: il web. Questo perché, già da un po’ di tempo, qualcuno magari più bramoso di voi, ha deciso di ideare delle applicazioni da scaricare comodamente sui vostri dispositivi elettronici o dei vostri figli come cellulari, tablet o computer. Vediamo quelle più consigliate e gettonate.

ChoreMonster, corre in aiuto a tutti quei bambini pigri e svogliati ma soprattutto ai loro genitori, stanchi di ripetere continuamente compiti e faccende da portare a termine. Grazie a questa favolosa app, i genitori avranno una sorta di agenda a portata di smartphone per tracciare un elenco di incombenze che i loro figli dovranno eseguire durante la giornata. Quando questi avranno eseguito quanto richiesto, riceveranno come premio dei punti, i Monster Rewards, che permetteranno invece a mamme e papà di misurare i progressi dei figli e, perché no, di pensare ad un bel regalo per loro!

SonicDad, è l’app creata per tutti quei genitori creativi che amano divertirsi insieme ai loro bambini offrendo una grande varietà di foto, video e progetti da realizzare assieme lasciando libero spazio alla fantasia e all’immaginazione, sperimentando giochi nuovi e divertenti.

Common Sense Media aiuta invece i genitori, attraverso recensioni ed informazioni, a capire se i contenuti di un film, di uno show televisivo, un videogame sono appropriati per i loro figli in base ad immagini, musica e parole utilizzate.

Family Orbit è invece l’app ideale per genitori ansiosi e apprensivi, che permetterà loro di geolocalizzare i figli seguendo perfino i loro spostamenti e controllando, nel caso in cui dovessero essere alla guida, il limite di velocità a cui stanno viaggiando. D’altro canto la prole avrà la possibilità di chiedere aiuto in caso d’emergenza.

Chiudiamo il cerchio con l’app nata da una startup in Belgio che aiuta genitori divorziati o separati a gestire e organizzare al meglio la condivisione dei momenti di vita della famiglia. 2houses favorisce infatti la comunicazione tra genitori e figli, offrendo un calendario interattivo, un sistema di gestione delle finanze, un album fotografico, la lista della spesa e delle cose da fare.

C’è poco da dire ormai, in un’ epoca in cui la tecnologia si dimostra essere sempre più in voga e all’avanguardia anche l’ambito familiare non esita a dar prova della sua prontezza, adeguandosi alle nuove tecniche per sentirsi più sicura e per facilitare la gestione della quotidianità e dei rapporti all’interno del nucleo. Se anche voi vi considerate quindi dei genitori digitali, non vi resta altro che provare queste app e farci sapere cosa ne pensate!



Erminia Lorito