15 errori ortografici che tutti abbiamo fatto almeno una volta

In #Lifestyle by Andrea ColoreLeave a Comment

Chi non ha mai fatto errori simili? Tutti quanti alle prese con i temi scolastici hanno commesso quelli che sono i classici “svarioni” grammaticali della nostra lingua! Si scrive “ingegnere” o “ingeniere”? Bisogna mettere l’accento o l’apostrofo?

Si poteva aver scritto un saggio del calibro di Umberto Eco, ma gli apostrofi e le lettere fuori posto non sono di certo passate inosservati! Scrivere un buon tema non è dunque solo una questione sostanziale ma soprattutto formale, il che significa conoscere le regole grammaticali e rispettare l’ortografia. Ma quali sono gli errori più frequenti in cui spesso anche i più grandi inciampano?

“Un amica” o “un’amica”? Secondo uno studio statistico, uno degli errori più frequenti è l’uso dell’apostrofo davanti all’articolo “un”. “Un” viene apostrofato solo con i nomi femminili, quindi “un’amica“.

Po, pò o po’? Se vi riferite al benedetto fiume padano allora dovrete scrivere Po, invece se lo intendete come elisione della parola “poco”, allora dovrete scrivere po’ come nell’espressione “un po’ di zucchero” che equivale a “un poco di zucchero”. La forma non esiste…

Qual’è o Qual è? Il troncamento della forma “quale è” prevede l’omissione dell’apostrofo: qual è.

getem1

Fa o fà? Do o dò? Ovviamente “fà” e “dò” non esistono: bisogna usare sempre e comunque le forme “fa” e “do” come verbo (Luca fa la pizza; ti do un cazzotto) o come particella (tanto tempo fa…).

Da o dà? In questo caso, l’uso dell’accento dipende dal contesto. Per evitare ambiguità, si è deciso di riconoscere in “da” la preposizione (da Roma a Milano) e in “” la voce del verbo “dare” (Luca ti dà una sberla).

Se o sè? Il discorso è simile a quello del punto 5: per evitare confusione, si scrive “se” per la congiunzione dubitativa (se vincessi la lotteria, comprerei una nuova casa) e “” per il pronome (pensare fra sè e sè). La spinosa questione è forse nella forma “se stesso” che molti scrivono anche con l’accento. Ufficialmente, dal sito dell’Accademia della Crusca, si riconoscono accettabili entrambe le forme poiché non esiste una vera e propria “regola” che possa definire l’uso dell’accento.

Mister-G-parole-chiave-di-ricerca

Centra o c’entra? Si scrive “centra” come voce verbale del verbo “centrare”, mentre si scrive “c’entra” come voce del pronominale “entrarci“.

Quì o qui? Quà o qua? Per evitare errori, è utile ricordare il motivetto: “Sul qui e sul qua l’accento non va!”.

Tuttora o tutt’ora? Questa è un altra questione spinosa e per questo è meglio appellarci all’accademia della Crusca che ci suggerisce di scriverlo unito: tuttora.

amore-grammaticalmente-scorretto-12

Entusiasta o entusiasto? La forma corretta è “entusiasta” per maschile e femminile.

Stesse o stasse? Desse o dasse? Il congiuntivo è sempre stato il punto debole di molti italiani, ma non per questo si possono inventare coniugazioni! Solo i balordi dicono “stasse” e “dasse“: le forme corrette sono “stesse” e “desse“!

Si dice uno pneumatico o un pneumatico? E’ molto frequente la forma un pneumatico, ma la forma corretta è uno pneumatico.

images

L’uso della R. In alcune parole, spesso viene soppressa la lettera R. Che cosa mai ha fatto di male questa lettera? La tendenza a dire “propio” e “capro espiatoio” è causata da un fraintendimento della pronuncia che spesso viene velocizzata e perciò non recepita dall’interlocutore. Aprite le orecchie e scoprirete che le forme corrette sono “proprio” e “capro espiatorio“.

Accelerare o accellerare o acelerare o… Di tutte le varianti che ha assunto questa parola, quella giusta è accelerare, 2 C e 1 L.

Aereoplano: composti e derivati. Il velivolo è “aereo“, mentre i suoi composti si scrivono con il prefisso aero- (aeroplano, aeroporto).

Errori-grammaticali-divertenti-sui-muri

Ti è piaciuto questo articolo? Metti “mi piace” a Social Up!

About the Author
Andrea Colore

Andrea Colore

Facebook

Nato a Milano nel 1996, dopo essersi diplomato al liceo scientifico di Cantù (CO), si iscrive al corso di laurea in lettere classiche presso l'Università degli Studi di Milano. Collabora da agosto 2015 con il sito "Social Up! Your daily lifestyle magazine". I suoi interessi spaziano in molti campi dello scibile e afferisce, all'occorrenza, a molte sezioni del sito. E' responsabile della sezione cultura.

Loading...