Un uomo trascina Burger King in tribunale per ottenere pasti gratis a vita

In MONDO by Claudia RuizLeave a Comment

Spiacevoli inconveniente possono accadere nei bagni dei ristoranti e fast food, probabilmente dovrebbero scriverci un libro sulle avventure negative che si possono vivere. Come nel caso di Curtis Brooner, 50 anni, rimasto chiuso nel bagno di Burger King in Oregon per un’ora. Un funzionario mortificato dell’accaduto e in preda ad un atto di estrema gentilezza, ha promesso al cliente pasti gratis a vita presso il loro ristorante.

Dopo il 15 Dicembre, data del tragico avvenimento, Brooner si è recato a mangiare nello stesso fast food per 13 giorni, anche due volte al giorno. Ma il 14esimo giorno i dipendenti gli hanno detto di aver ricevuto da un responsabile l’ordine di rompere il ‘patto’. L’avvocato di Brooner, Michael Fuller, ha stimato, in base alle abitudini alimentari del suo cliente, che l’uomo vivrà altri 22 anni.

“Qualcuno potrebbe trovare questo caso divertente, ma non c’è niente di divertente nel restare intrappolati in un bagno freddo e umido per un’ora, è una questione d’onore. Avrebbero potuto dirmi ‘il prossimo pasto è gratis’ e basta. Ma quella non è stata l’offerta che mi hanno fatto”, ha spiegato Brooner.

Poco importa del coloresterolo a Brooner lui pretende giustizia, perché un accordo è pur sempre un accordo. Quindi ha deciso di far causa a Burger King, speriamo le cose vadano per il meglio e probabilmente ciò potrebbe significare che Curtis Brooner perderà, ma ne gioverà sicuramente la sua salute.