Soltanto 12 minuti per sapere se si è positivi al coronavirus, test tampone e sierologico in uno, grazie ad Afias di Menarini Diagnostics

Soltanto 12 minuti per verificare se si è positivi al coronavirus e come se non bastasse nello stesso test per maggiore  completezza, viene confermato il livello delle Igg e delle Igm come conferma della carica virale.  Si tratta del nuovo test   per la ricerca dell’antigene, che opera attraverso la piattaforma Afias, facile da trasportare e di semplice utilizzo anche fuori dai laboratori. Per utilizzare il nuovo test si preleva il campione dal paziente con un tampone nasofaringeo: in caso di infezione, Afias rileva la presenza dell’antigene evidenziando anche la carica virale. La stessa strumentazione può essere utilizzata anche per l’indagine sierologica, misurando la quantità di anticorpi IgM e IgG presenti nel sangue del paziente. In pratica, la piattaforma consente di effettuare entrambi i test: tampone e test sierologico. Questi test si differenziano da quelli in biologia molecolare perché, anche se il mezzo utilizzato è sempre il tampone nasofaringeo, i test antigenici non ricercano il materiale genetico del virus, ma rilevano la presenza dell’antigene e quindi di un’eventuale infezione attraverso la ricerca di proteine specifiche del virus. La strumentazione utilizzata è più veloce e meno costosa: si tratta della piattaforma Point of Care AFIAS, distribuita da Menarini Diagnostics in Italia e in altri paesi europei, che può essere utilizzata in contesti operativi decentralizzati rispetto al laboratorio analisi, quali pronto soccorso e aeroporti.



Alessandra Filippello