Da www.donna.fanpage.it

Sanremo 2021: le pagelle della seconda lunghissima serata

La seconda serata di Sanremo sembrava non dovesse finire mai. Tanti ospiti, forse troppi, e la serata si è protratta a lungo. Nella serata che ha visto Elodie condurre al fianco di Amadeus, ecco le pagelle dei cantanti (solo quelli in gara) che si sono esibiti in questa seconda giornata di festival!

Wrongonyou 8

Chitarra senza plettro ed esibizione assolutamente di livello per Wrongonyou, la cui voce graffiata e potente è un valore aggiunto alla canzone, decisamente interessante anche da un punto di vista di scrittura.

Greta Zuccoli 6,5

Una voce al limite della perfezione per una canzone che però non lascia molto, la si dimentica dopo il primo ascolto purtroppo. Con una voce così calda e pulita può dare moltissimo però alla musica italiana. Se in futuro ci regalerà qualche pezzo più incisivo ne sentiremo parlare non bene, di più, perché le potenzialità ci sono tutte.

Davide Shorty 7

La canzone, dal sound blues e anni ’80, si canterà senza problemi nei prossimi giorni; Shorty riesce a mescolare bene un ritornello orecchiabile e una strofa pop rap che si inserisce bene nel complesso.

Dellai 6,5

Simpatici i gemelli di Sanremo, che si vede che si divertono in quello che fanno. La canzone non è di quelle che passeranno alla storia, ma se non si snaturano e continuano a fare musica così possono avere un bel futuro. Quattro nuove proposte comunque molto interessanti e promettenti.

Orietta Berti 8,5

Torna in gara dopo 29 anni e lo fa con un pezzo dedicato a suo marito. Rispetto agli altri cantanti in gara qui siamo completamente su altre frequenze, ma è normale e non è una critica, ovviamente; il pezzo è un crescendo continuo di musica e voce in cui Orietta esprime tutto il suo amore per suo marito Osvaldo. È un pezzo magari i più giovani non canteranno ma che si aggiunge a un repertorio già straordinario di una pietra miliare della musica italiana.

Bugo 4,5

“Sincero”, al di là del siparietto passato alla storia, era decisamente una canzone migliore rispetto a quella che Bugo ha portato a Sanremo quest’anno. A una prima lettura il testo poteva sembrare anche interessante, ma la performance ha lasciato completamente a desiderare. Non arriverà nel podio ma è possibile che non arrivi nemmeno fra i primi tredici.

Gaia 6

Una canzone nelle sue corde e che si adatta al suo modo di cantare. Nella sua esibizione ha ricordato un po’ Elettra Lamborghini dell’anno scorso, anche se Gaia ha regalato una canzone sicuramente più interessante, anche se non indimenticabile.

Lo Stato Sociale 5

Non si è capito cosa abbiano voluto dire con la gag di Lodo che esce dalla scatola, ma al di là di questo la canzone non è niente di che, qualcuno la ballerà sicuramente ma nella performance dell’Ariston c’è un sospetto playback che suona non male, malissimo (ma noi in buona fede vogliamo credere che abbiano cantato realmente).

La Rappresentante di Lista 8

Esibizione impeccabile per la coppia in rosa, che porta sul palco un brano molto musicale accompagnato dalla splendida voce di Veronica. Niente da dire alla loro esibizione, c’è da far loro i complimenti per l’energia che hanno messo in questo brano. Bravi.

Malika Ayane 5

Si fa sempre più tardi nella lunga serata di Sanremo, e quindi ora l’obiettivo dei concorrenti in gara diventa il tenerci svegli. A nostro avviso Malika non ce l’ha fatta, la sua canzone non ci ha trasmesso nulla. La serata è ancora lunga, speriamo per dopo.

Ermal Meta 6,5

Esibizione molto impostata, classico di Ermal, e la canzone non è nemmeno troppo male, forse un po’ troppo ripetitiva. Ci si aspettava qualcosa in più, sinceramente. Per la giuria, comunque, è da primo posto finale nella serata.

Da www.lastampa.it

Extraliscio ft. Davide Toffolo 7

Un’esibizione corale ben realizzata e ben coreografata, grazie all’aiuto anche di due ballerini. La canzone c’è, funziona e rimane in testa. Una bella sorpresa agli occhi di chi ancora non li conosceva.

Random 4

Entra sul palco con la faccia di chi è contento (giustamente) già solo di essere a Sanremo. La canzone, però, è qualcosa di sentito e risentito, e a mezzanotte e mezza non lo possiamo perdonare. Il ragazzo si farà, ma Sanremo forse non è il posto adatto a lui.

Fulminacci 9

Bellissima l’esibizione del giovanissimo cantautore romano. Chitarra in spalla e una semplicità che si abbina perfettamente ad una canzone tanto melodica quanto intrigante. Testo ottimo, ma Fulminacci ci ha abituati a lavori di questo tipo. Bravo Filippo, bravo davvero. Per noi il migliore della serata.

Da www.liguriaoggi.it

Willie Peyote 8,5

Allora: la canzone è super, ma quasi all’una stare dietro a un testo del genere è veramente dura. Per provare a capire al meglio il brano dovremo riascoltarlo almeno due o tre volte, magari a mente lucida e non dopo una serata lunghissima. Però Willie Peyote ha sfornato davvero una bomba.

Gio Evan 7

Sorpresa di questa serata. Si presenta con un look particolare, ma noi siamo qui per valutare la canzone. E la canzone non è affatto male, il testo ricco di immagini si fonde con un’orchestra che piano piano sale e che rende il tutto più emozionante. Piacevole scoperta della serata.

Irama 6,5

La sua è una canzone da radio, che siamo sicuri farà ballare per i prossimi mesi. Adatta al suo stile, ma nulla di così eclatante.

Si concludono qui le pagelle degli artisti in gara in questa estenuante seconda serata di Sanremo. Buon proseguimento di festival a tutti!



Marco Nuzzo