Risparmio Energetico: come sfruttare al meglio l’energia di casa e aiutare il pianeta

 Il cambiamento climatico è un tema da prima pagina oggi. Tutti dovremmo avere a cuore la salute del nostro pianeta, ma spesso pensiamo che ci manchino gli strumenti per poter fare qualcosa. In realtà sono diversi i modi per poter iniziare a contribuire alla salvaguardia dell’ambiente, a partire dalle piccole azioni quotidiane.

Infatti, gran parte degli sprechi di energia dipendono dall’energia elettrica, dal gas e dall’acqua di casa.

Inoltre, con gli aumenti di ottobre 2019 sul costo per l’energia elettrica, l’ottimizzazione dei consumi domestici di energia non è solo un’esigenza dettata dal risparmio energetico ma anche dal portafogli. Basti pensare che l'assorbimento di energia elettrica di una famiglia tipo (definita dall’Autorità dell’Energia) può produrre ogni anno 1061 Kg di CO2.

Ridurre il consumo di 500 kWh all'anno, porterebbe all'emissione di 196 Kg di CO2 in meno all’anno. In termini di risparmio vale oltre 100 euro/anno in meno in bolletta.

Ora analizzeremo le principali strategie e possibili soluzioni che possono essere adottate per avere un guadagno concreto e oggettivo in termini energetici.

Energia elettrica: tra semplicità e innovazione

Una soluzione che negli anni si sta diffondendo con grande successo è quella relativa ai cosiddetti Impianti Fotovoltaici. Una tecnologia che converte direttamente l’energia solare in energia elettrica. L’impianto in sé è costituito da pannelli fotovoltaici (di solito installati sui tetti delle case) e da un Inverter, un dispositivo capace di convertire in alternata la corrente continua prodotta dai pannelli.

Elettrodomestici in classe A

Nel caso in cui si avessero in casa elettrodomestici datati, una delle strategie da attuare per risparmiare e evitare cattive ripercussioni sull’ambiente, è sicuramente quella di rinnovare gli apparecchi. Scegliendo prodotti con una classe di efficienza energetica almeno pari ad A o superiore, a fronte di un investimento iniziale più alto, si avrà un ritorno economico nelle bollette della luce sul lungo periodo. Qualora l'acquisto avvenisse contestualmente a una ristrutturazione, si potrebbe accedere al bonus fiscale 2019 sugli elettrodomestici (per saperne di più, consigliamo di consultare il sito dell’ENEA).

A proposito di elettrodomestici è utile sapere che ci sono alcuni che consumano più energia rispetto a altri, lavabiancheria e frigorifero ad esempio. Utilizzarli nel modo corretto può aiutarci ad abbattere il consumo di energia elettrica.

Ridurre i giri di centrifuga della lavatrice può far risparmiare, ma l'assorbimento più rilevante è richiesto per scaldare l'acqua. Per questo è consigliabile mantenere la temperatura  di lavaggio a 40° nella maggior parte dei casi.

Per quanto riguarda il frigorifero è consigliabile acquistare modelli non incassati, per evitare che i motori si surriscaldino eccessivamente. Inoltre è fondamentale disporre l'apparecchio distante da fonti di calore (radiatori dei termosifoni) o dalla luce diretta del sole. Da ricordare anche di settare la temperatura interna del frigorifero in funzione del volume del suo contenuto. Utilizzare un termometro può aiutare a mantenere una temperatura compresa tra i 3°C e i 4°C.

Il riscaldamento intelligente

Termosifoni e Caldaie sono strumenti sicuramente molto sollecitati durante la stagione fredda.

Per quanto riguarda i caloriferi una soluzione banale ma che ha sicuramente un buon riscontro, consiste nel non posizionare oggetti o pezzi d’ arredamento immediatamente a ridosso dell’apparecchio. È utile anche non appoggiare sopra i termosifoni tende o oggetti avvolgenti che possono impedire una buona dispersione del calore nelle stanze.

Per riscaldare l’ambiente è sufficiente impostare la temperatura dell’impianto intorno ai 20°. Per ogni grado in più i consumi aumentano dell’8%.

È importante ricordare anche che, la manutenzione e il controllo dell’efficienza energetica dell’impianto di riscaldamento (caldaia) sono obbligatori per legge. Il corretto funzionamento dell’impianto di riscaldamento permette di ridurre i consumi energetici, e risparmiare. Quando poi, è necessario cambiare la caldaia , sceglierne una a condensazione con la quale offrire minori consumi a parità di prestazioni.

Il bene più prezioso: l’acqua

L’acqua è il bene più prezioso ma non è inesauribile. Quando laviamo i denti , facciamo la doccia e in generale quando ci dedichiamo alla cura del corpo è bene non far scorrere l’ acqua se non il tempo strettamente necessario per regolarla.

Una buona idea è quella di far installare un doppio pulsante per lo scarico del WC, in maniera tale da sfruttare solo l’ acqua necessaria.

È possibile, inoltre, far installare un depuratore d’ acqua sul rubinetto. Il vantaggio sarà duplice: avere acqua sana e pulita in ogni momento e risparmiare nell’ acquisto di bottiglie di plastica riducendo soprattutto il consumo di quest’ ultima.

Energia&Risparmio  per un futuro 100% green

Tutti i giorni è possibile aiutare il pianeta e noi stessi con un tiro a canestro nella raccolta differenziata , spegnere la luce o chiudere l’acqua. Accanto a questi piccoli gesti quotidiani, è importante per risparmiare e insieme salvaguardare il pianeta, scegliere una tariffa luce 100% green, con energia certificata come proveniente solo da fonti rinnovabili. Sui comparatori di tariffe online (ad esempio: ComparaSemplice.it) è possibile trovare subito l’offerta più conveniente e capire quali sono i fornitori che propongono una fornitura green.