Il misterioso Parco dei Mostri di Viterbo

Nel paesino di Bomarzo, nella provincia di Viterbo, si trova un parco naturale ornato da statue e sculture risalenti al XVI secolo che rappresentano mostri, demoni e antiche divinità.

Si tratta del famoso "Parco dei Mostri", chiamato anche "Bosco Sacro" ad oggi una delle attrazioni turistiche più misteriose e popolari della zona. Edificato nella metà del 1500 per volontà del principe Pier Francesco Orsini su progetto dell'architetto Pirro Ligorio, venne dedicato alla moglie Giulia Farnese. Il parco fu decorato con numerose statue dallo stile grottesco che raffigurano sia personaggi mitologici che figure orrende quali draghi, animali esotici e orchi che rappresentano l'elemento più caratteristico del giardino.

Una delle costruzioni più misteriose e bizzarre del parco è il cosiddetto "tempio" una costruzione che fu edificata una ventina d'anni dopo la struttura originaria in onore della seconda moglie del principe Orsini e che ricorda strutturalmente un tempio pagano. All'esterno della struttura sono visibili i segni zodiacali disposti secondo il Sistema Solare mentre numerosi simboli legati al mondo esoterico sono visibili sia internamente che esternamente l'edificio.

All'interno del parco è presente anche la famosa "Casa Pendente" una costruzione a torre che deve il suo nome alla strano progetto su cui è stata edificata. La casa risulta infatti pendente da un lato come se il progettista avesse voluto ulteriormente incidere nel cuore dei visitatori quel gusto del grottesco e del bizzarro che è il vero simbolo del parco dei mostri.

Ecco una galleria di immagini del parco.