Librerie in Cloud – Un nuovo modo di amare la lettura

Collegare librerie indipendenti e lettori. E’ questa la mission di Librerie in Cloud, neonata startup che si occupa proprio di fare incontrare la domanda di libri con l’offerta.

La vita online è sicuramente comoda: tra Amazon e Ibs vari acquistare un libro è semplicissimo e veloce, tutto a portata di clic, annullando – di fatto – ogni contatto umano, magari proprio con il libraio che potrebbe consigliarci il libro che fa per noi.

Chiunque si iscriva a Librerie in Cloud può sì sapere in quale libreria si trova il libro che sta cercando e quando è distante dalla sua posizione, ma non è tutto.

Una libreria non è solo un negozio ma crea nel quartiere un ecosistema culturale preziosissimo attraverso eventi, presentazioni di libri e laboratori, che saranno elencati nella pagina della libreria e chiunque potrà confermare o meno la propria presenza.

E poi, chat col libraio in tempo reale, prenotazione di libri che non sono disponibili in libreria, possibilità di pubblicare recensioni e valutazione dei libri acquistati o già letti e tanto altro.

Librerie in Cloud non è un sito utile solamente ai lettori, ma offre anche un servizio ai librai indipendenti, fornendo loro la possibilità di utilizzare il sito come un gestionale, organizzando il lavoro e gli ordini di clienti e fornitori in modo semplice e gestendo il catalogo in assoluta autonomia. Tutto per creare un sistema integrato che possa esprimere tutto il potenziale che – ad oggi – non è espresso al 100%.

Tutto questo a beneficio del fruitore finale, il lettore: “In questo modo ridurremo la distanza tra libraio e lettore, ottenendo benefici per entrambi: il libraio potrà dedicarsi realmente a ciò che ama fare, mentre il lettore avrà suggerimenti di lettura mirati e affidabili”, scrive Matteo, fondatore di Librerie in Cloud.

Sostenete Librerie in Cloud al concorso promosso da Edison Pulse! C’è tempo per votare fino al 5 Maggio 2016!

Articolo sponsorizzato da Librerie in Cloud.



redazione