“L’ho salvata e me ne sono innamorato, ma il veterinario mi ha detto che avrei dovuto dirle addio molto presto”

E’ successo in Colorado, Preston Gladd ha organizzato una giornata di escursione al South Park. Voleva visitare una vecchia miniera abbandonata e godere della natura. L’uomo è partito presto di casa per raggiungere la miniera, ma arrivato all’entrata ha dovuto cambiare i suoi piani.

E’ stato una suono acuto, simile ad un urlo, a cambiare i piani di Preston, che pensando si trattasse di un animale selvatico, e temendo che potesse attaccarlo per paura, ha deciso di cambiare rotta.

Una settimana dopo però, Preston è voluto tornare sul posto, era molto incuriosito da ciò che aveva sentito quel giorno, ed è tornato per capire di che animale si trattasse. E’ stato allora che ha sentito un altro suono, questa volta molto più definito: era l’abbaiare di un cane.

Preston è sceso nella miniera e ha trovato un cane intrappolato dentro un pozzo profondo circa 7 metri. E’ corso a casa per farsi aiutare dalla fidanzata e un amico, perché solo, sarebbe stato pericoloso calarsi.

“Quando sono sceso giù nel pozzo ho visto che era una cagnolina e mi è letteralmente saltata in braccio. Era felicissima di vedermi”.

I ragazzi hanno subito dato da mangiare e da bere alla cagnolina. Preston aveva già deciso di tenerla con sé, le avrebbe dato una casa e dei fratellini pelosi, dato che ha altri cani.

Due giorni dopo ha portato la dolce cagnolina dal veterinario, il quale ha confermato che tutto sommato, era in buone condizioni di salute. E’ stato proprio dal veterinario però, che Preston ha scoperto che la sua nuova amica ha il microchip e un proprietario che la stava cercando disperatamente.

Ho riconsegnato la cagnolina la settimana dopo e tutto è stato molto commovente”, riferisce Gladd.

Non si sa’ perché la dolce piccola sia scappata, ma è certo che se Preston non si fosse interessato allo strano suono sentito nella miniera, la piccola sarebbe sicuramente morta nel peggiore dei modi.



redazione