Hamilto vincitore del GP di Imola
Da formula1.com

Le pagelle del GP di Imola: Hamilton trionfa e la Mercedes è campione del mondo

Abbiamo assistito ieri ad uno spettacolo sportivo che ricorderemo per molto tempo, il GP di Imola. Storico per diversi motivi come il ritorno di un tracciato che mancava nel Mondiale dal 2006 (solo Raikkonen aveva già corso con le monoposto di F1). Per la seconda volta nella storia un Paese ha ospitato tre Gp, inoltre è stato sperimentato un nuovo format di weekend più breve che ha eliminato le libere del venerdì concentrando le prove, le qualifiche e la gara in soli due giorni. Nonostante queste novità poco è cambiato nei valori in gara. Ecco quindi le pagelle del GP di Imola.

Hamilton 9,5 La qualifica e la partenza non sono state esaltanti, ma dopo il sorpasso subito in partenza da Verstappen è stato fenomenale. Con velocità e costanza ha messo pressione su Bottas e l’Olandese, la strategia Mercedes ha fatto il resto. Vittoria numero 93 pienamente meritata.

Bottas 7 Non è certamente la sua miglior giornata: dopo una buona partenza viene superato da Hamilton che ritarda il primo pit stop, poi viene superato anche da Verstappen che per sua fortuna non termina la gara.

Ricciardo 8 Secondo podio con la Renault in tre gare per l’australiano che nel finale, con gomme usurate, è bravo a resistere al ritorno di Kvyat.

Kvyat 8,5 Parte ottavo e sfiora il podio nella gara di casa, ma non è solo merito di un’ottima macchina, certamente c’è del talento dalla sua parte.

L'Alpha Tauri ha ben figurato nel GP di Imola

Leclerc 6,5 Parte bene ma non riesce poi a dare continuità alla sua rimonta. Il suo weekend non è stato uno dei più brillanti

Perez 7 Ennesima ottima gara del pilota messicano, per ora senza contratto la prossima stagione. Con una macchina competitiva potrebbe fare il definitivo salto di qualità.

Sainz/Norris 7 La coppia McLaren guadagna una posizione in classifica, invertendo però l’ordine dei piloti.

Raikkonen/ Giovinazzi 8 Entrambi i piloti dell’Alfa Romeo finiscono a punti dopo una partenza sprint di Giovinazzi e un magistrale primo stint di Raikkonen.

Latifi 7 Finisce appena fuori dalla zona punti, mette una pezza al clamoroso errore di Russell.

Vettel 7 La strategia di gara, supportata anche da una buona prestazione che non si vedeva da un po’, gli permetterebbe di finire in zona punti. Un contrattempo al pit stop gli nega il quinto posto e dei punti pesanti soprattutto per il morale.

Albon 5 Errore fatale nel finale. Gli farà perdere il posto in Red Bull? Di certo ultimamente non è al livello di Verstappen.

Verstappen 7 Partenza fulminea che brucia Hamilton. Riesce poi a superare anche Bottas purtroppo la sua gara termina anticipatamente a causa di una foratura.

Gasly 7 Tanto veloce e bravo nelle qualifiche quanto sfortunato in gara. Costretto ad un ritiro precauzionale dopo pochi giri quando occupava la quarta posizione dietro alle due Mercedes e Verstappen.

Mercedes 10 Settimo titolo costruttori consecutivo, mai nessuno era riuscito in una simile impresa. Battuto il precedente record della Ferrari raggiunto la scorsa stagione. Quest’anno il dominio è stato assoluto (11 vittorie su 13 gare), con Bottas che ad inizio campionato ha provato a insidiare Hamilton nella classifica dedicata ai piloti.



Tommaso Pirovano