La storia di Sheldon Cooper ora al cinema: Bazinga!

Andrea Colore

In SPETTACOLO / Andrea Colore / Comments

Young Sheldon” sarà lo spin-off della serie tv “The Big Bang Theory”. Inutile spiegare quale sarà il soggetto della serie: l’ormai dilagante apprezzamento dei personaggi della serie ha incoraggiato la realizzazione di uno dei retroscena più inquietanti – ma allo stesso tempo commovente, perché no – del prequel. Protagonista indiscusso sarà il cinico scienziato Sheldon Cooper, il fisico teorico cervellone che ha fatto della sua antipatia il suo marchio di fabbrica. Refrattario al sarcasmo, alla religione, all’ignoranza, alle convenzioni sociali… Insomma: da bravo sociopatico quale si presenta sul piccolo schermo, odia tutto e tutti.

SHELDON COOPER: LA STORIA DI UN FISICO

Ha sempre ambito al premio Nobel, e se è vero che odia tutto e tutti, tutti lo odiano. Nelle prime puntate della serie, Sheldon si presenta come un ragazzo dal carattere spigoloso, che tratta con sufficienza tutti quelli che lo circondano, ad eccezione della madre, per la quale prova un venerabile rispetto. Non solo: sin dall’inizio della storia, Sheldon si è distinto per il modo di parlare “da intellettuale” (famosa più di tutti è la parola “coito”, che torna insistentemente nei discorsi con il suo amico Leonard).

Tuttavia, nel corso della storia assistiamo ad un graduale cambiamento della sua natura inflessibile: anche lui ha un cuore, verrebbe da dire. Infatti, quello che all’inizio era nato come una sfida/gioco fra i suoi amici Rajesh e Howard – l’iscrizione di Sheldon ad un sito di incontri -, nel prosieguo della storia ha portato i suoi frutti: Sheldon si innamora di Amy, tanto da… Beh: se avete visto l’ultima stagione dovreste saperlo!

MA COSA C’E’ DIETRO A SHELDON COOPER?

Questa è una domanda che si fanno spesso i fans di “The Big Bang Theory”: oltre alle formule matematiche e alla precoce intelligenza, cosa c’è? Da cosa deriva tanta avversità nei confronti di tutto il genere umano? Solo manie di protagonismo? L’attento osservatore aspetterebbe a rispondere…

Infatti, in più occasioni, Sheldon ha dato adito a sinceri (magari anche commoventi?) momenti di sfogo, rammentando gli spaghetti con i pezzetti di wurstel della madre oppure la sua infanzia, fatta di reattori nucleari (dimenticate che è superintelligente, per caso?) e di incomprensione, oppure la sua dolce “nonnina”: guai infatti chi tocca la sua “nonnina”! Potrebbe diventare molto, molto irascibile!

A rispondere a tutte le vostre domande ci hanno pensato Chuck Lorre e Steven Molaro, i produttori della nota serie.

L’ARRIVO DI “YOUNG SHELDON” IN ITALIA

Dal 31 gennaio su Infinity sarà possibile vedere “Young Sheldon”, il prequel della serie, tutto concentrato sull’infanzia del nostro simpaticone. Attualmente, in America, è in programmazione per la CBS. Il titolo e il trailer qui sotto parlano da soli: Iain Armitage interpreterà il ruolo del piccolo Sheldon Cooper, un bambino dal QI di 187, un vero e proprio disadattato sociale che, a causa dei suoi atteggiamenti un po’ strampalati, farà vergognare la famiglia in pubblico.

Compare ovviamente la mamma di Sheldon, Mary, interpretata da Zoe Perry, e la superficiale sorella Missy (Raegan Revord), già comparsa occasionalmente nella serie principale. Gli altri membri della famiglia sono tutti da scoprire.

Se queste informazioni non vi bastano, potete consultare il sito CoomingSoon.it. Ne vedremo delle belle, tenetevi pronti: è tutto così elettrizzante! Bazinga!

https://www.youtube.com/watch?v=KhxKEg-IBBo