La libreria Lello è ancora attiva grazie ad una magia di Harry Potter

Tommaso Pirovano

In MONDO / Tommaso Pirovano / Comments

A Porto, in pieno centro, è presente una storica libreria: la libreria Lello e Irmao, conosciuta anche come la Cattedrale del Libro. Costruita nel 1869 dall’ingegnere Francisco Xavier Esteves, secondo un mix di stili tra il Neogotico e Liberty, è ancora in attività grazie all’aiuto di Harry Potter.

L’interno è sicuramente più affascinante che l’esterno. La libreria è infatti famosa per una gigantesca scala a gradini rossi che porta i lettori al piano superiore. Il soffitto, in gesso dipinto, è riccamente decorato; i mobili interamente in legno e pieni di libri creano un’atmosfera suggestiva, quasi magica. È considerata una delle più belle librerie del mondo, secondo la BBC, ma la sua fama non è dovuta solamente alla sua straordinaria bellezza.

È diventata un luogo di culto per i fan della saga di Harry Potter perché, si dice, che JK Rowling abbia tratto ispirazione da qui per le descrizioni degli interni di Hogwarts e Diagon Alley. Alcune voci dicono anche che gli abiti degli studenti di Hogwarts siano ispirati a quelli degli studenti universitari di Porto, che spesso si vestono completamente di nero indossando anche un mantello, ancora oggi.

La scrittrice ha vissuto per un breve periodo a Porto, frequentando spesso la libreria. Il fatto che non abbia mai pubblicamente smentito o confermato tali voci ha fatto crescere l’interesse dei fan, tanto che la libreria è invasa da migliaia di turisti durante l’anno.

Nonostante il grande numero di visitatori, la libreria ha rischiato il fallimento. Grazie a una brillante idea del proprietario il pericolo sembra essere scongiurato.  Un paio di anni fa è stato introdotto un biglietto di ingresso dal costo di 5 euro per i visitatori che è poi convertibile in un buono sconto per acquistare un libro all’interno. La libreria, a causa del notevole flusso di turisti, vanta al suo interno un gran numero di volumi in molte lingue non solo in portoghese.

Questa idea ha permesso al proprietario di aumentare i guadagni e soprattutto la vendita di libri scongiurando il rischio di una possibile chiusura. Durante i periodi di alta stagione la libreria Lello è visitata da oltre 3000 visitatori giornalieri.

Contrariamente a quanto si dice, al suo interno non è stata girata nessuna scena della saga di Harry Potter, anche se l’ambientazione ricorda il set del film.