La formazione e l’aggiornamento dei lavoratori: gli obblighi di legge

Fra le misure di tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori, una delle più importanti è rappresentata senza dubbio dalla formazione, che per altro deve sempre essere aggiornata con il passare del tempo, anche a scopo preventivo. In particolare, l’articolo 37 del D. Lgs. n. 81 del 2008 sancisce per il datore di lavoro l’obbligo di garantire a tutti i dipendenti, a tempo indeterminato o determinato, ma anche ad atipici e soci, una formazione appropriata per ciò che concerne la sicurezza e la salute sul posto di lavoro.

Lo scopo della formazione

La formazione deve affrontare, in particolare, i concetti di protezione, prevenzione, danno e rischio, ma anche trattare temi come i diritti e i doveri dei diversi soggetti aziendali, l’organizzazione della prevenzione, il controllo e gli organi di vigilanza. Inoltre, è opportuno prendere in considerazione i rischi che riguardano le diverse mansioni e i danni che ne possono derivare, in modo che possano essere adottate delle procedure e delle misure di protezione e prevenzione adeguate al comparto o al settore di cui l’azienda fa parte. Oltre a essere prevista dal decreto legislativo che abbiamo menzionato in precedenza, la formazione dei lavoratori è sancita dall’Accordo Stato/Regioni. Essa, però, non include obblighi ulteriori relativi alla formazione di figure aziendali specifiche o per rischi specifici, che presuppone dei corsi supplementari.

Gli obblighi di legge

La normativa sancisce per tutti i settori che i lavoratori che vengono assunti siano sottoposti alla formazione; ciò vale, inoltre, nel caso in cui si effettui un cambio mansione o quando vengono introdotte delle attrezzature nuove. I nuovi dipendenti che non risultano in possesso di un attestato di formazione sono tenuti a partecipare a un corso specifico nei 60 giorni successivi alla data di assunzione. Al termine del corso viene rilasciato un attestato che vale per 5 anni; una volta che questo è scaduto, è necessario partecipare a un corso di aggiornamento per avere un nuovo attestato.

La durata della formazione

Tutti i lavoratori, a prescindere dal settore a cui appartiene l’azienda di riferimento, sono tenuti a svolgere un percorso di formazione generale della durata di 4 ore, che è uguale per tutti; dopodiché si segue una formazione specifica, che può durare da un minimo di 4 ore a un massimo di 12. La durata varia a seconda della classe di rischio dell’azienda, che è specificata sul documento di valutazione dei rischi, e del codice ATECO, vale a dire il settore economico di cui l’azienda stessa fa parte. Per le imprese con rischio basso, la formazione totale dura 8 ore: 4 per la formazione generale e 4 per quella specifica; per le imprese con rischio medio, dura 12 ore: 8 per la formazione specifica; per le imprese con rischio alto, infine, dura 16 ore: 12 per la formazione specifica.

La formazione a distanza

Non è detto che i corsi di formazione per i lavoratori debbano per forza essere erogati in presenza: essi, infatti, possono essere seguiti anche a distanza, sfruttando la modalità della video conferenza, a prescindere dal livello di rischio della propria azienda. Solo la formazione generale e quella a basso rischio, invece, ammettono la modalità e-learning. La differenza tra video conferenza ed e-learning sta nel fatto che nel primo caso il lavoratore deve essere connesso nel momento in cui il docente spiega la lezione, mentre nel secondo caso il corso può essere fruito anche in differita, senza vincoli in termini di orari.

I corsi di Progetto81

Progetto81 è una delle realtà più importanti nel settore dell’aggiornamento formazione lavoratori, ed è a questa azienda che vale la pena di fare riferimento nel caso in cui si necessiti di sottoporre i propri dipendenti a corsi e lezioni dedicate. Le sedi di Progetto81 sono tre: a Catania, a Roma e a Milano. In ogni caso l’azienda può contare su un network di partner convenzionati, grazie a cui l’attività può essere svolta in tutta Italia. Progetto81 mette a disposizione piattaforme di e-learning intuitive e di facile utilizzo, ma soprattutto moderne, in modo da garantire l’erogazione di un ampio assortimento di corsi. In più, viene assicurato il supporto offerto da un tutor, che fornirà indicazioni utili per tutto il percorso didattico.



redazione