Katie Meade: prima beauty ambassador con sindrome di Down

Il futuro appartiene a coloro che credono nella bellezza dei propri sogni”, recita la celebre frase di Eleanor Roosevelt che, non a caso, rispecchia in pieno la storia di Katie Meade, giovane donna affetta da trisomia 21 che, per la prima volta nella storia del mondo beauty, viene scelta come ambasciatrice di un noto marchio di cosmetici americano.

La campagna è stata ideata dal marchio Beauty & Pin-Ups per pubblicizzare la nuova linea di prodotti per capelli Fearless Hair Rescue Treatment. Una scelta che conferma la volontà e l’impegno del mondo della moda, e ora anche di quello del beauty, di aprire le porte a concetti diversi di bellezza e di fascino abbattendo, una volta per tutte, i comuni stereotipi a riguardo.

Nonostante abbia fatto da apripista nel mondo della bellezza, la Meade non è la prima modella con sindrome di Down nel mondo della moda: a precederla alla New York Fashion Week, sono state negli anni scorsi l’attrice Jamie Brewer e l’australiana nuotatrice e ballerina Madeline Stuart che, per poter calcare la passerella, perse 20 chili in un anno e mezzo seguendo una dieta ad hoc ed un duro programma di allenamento in palestra.

Nello spot e negli scatti della campagna, Katie indossa un semplice paio di jeans ed una t-shirt nera, sulla quale compare la scritta “Fearless”, in bianco. Lo stile dell’abbigliamento, come anche quello della pettinatura e del trucco, ricordano la tipica pin-up americana, scelta volta a far emergere tutta la personalità e la grinta della modella, oltre che a ricollegarsi al nome dello stesso brand.

Katie non ha dovuto fare cure particolari per interpretare il suo ruolo: “Il marchio Beauty & Pin-Ups è una celebrazione del senso di legittimazione di una donna, partendo dal concetto di essere una pin-up nel 1935 e facendo vivere questo messaggio in senso moderno”, ha dichiarato Kenny Kahn, Ceo di  Beauty & Pin-Ups, che così continua: “Abbiamo deciso di lanciare questo prodotto aggiornando il concetto di pin-up nelle nostre menti, con un volto che dimostrasse cosa significa essere se stessi dall’inizio alla fine. Ecco il perché del claim “fearless” che troviamo azzeccatissimo per la campagna”.

Basta testimonial convenzionali e stereotipati, che rappresentano soltanto una bellezza poco naturale e a tratti del tutto artificiale e costruita: Katie incarna perfettamente la donna moderna, una donna coraggiosaimpavida e di successo che ha gareggiato alle Special Olympics vincendo un oro nel 1999 alla trave e arrivando a conquistare milioni di persone in tutto il mondo, compresa la Beauty & Pin-Ups Brand.

Al motto: “Ogni giorno è un buon giorno per sentirsi felici. Sentirsi bene, ti fa più bella!”, Katie vuole essere una fonte di ispirazioni per gli altri, per tutti coloro che hanno il diritto di provare cose nuove ogni giorno, senza sentirsi limitati dalle proprie condizioni. A testimonianza dell’impegno sociale della campagna, una parte del ricavato delle vendite andrà a Best Buddies International, un’organizzazione che si occupa di persone con disabilità, di cui la protagonista è portavoce.



Erminia Lorito