Il surreale Castello di Gusciola e i fantasmi che continuano a viverlo

Surreale, è questo l'aggettivo perfetto per descrivere il castello di Gusciola. Ciò che lo rende così sono gli oggetti al suo interno, oggetti che provengono da cimiteri, ex manicomi e chiese sconsacrate, tutti fanno parte di una collezione privata appartenente all’ Oste Alberto.

Entrando nella struttura si avverte un'energia strana e cupa data sicuramente per la presenza di tali oggetti. La nostra esperienza quindi ci portava a pensare che quella notte sarebbe stata alquanto particolare.

Da qualche anno il castello è meta di ricercatori del paranormale ed eventi con il pubblico con serate a tema.

Cominciamo l'indagine alle 23, ai primi tentativi di interazione, il K2 (rilevatore di variazioni dei campi elettromagnetici) incomincia ad illuminarsi e non tardano ad arrivare anche rumori anomali.

Con nostro stupore ci accorgiamo in fase di analisi che in questa prima fase di indagine, nella stanza con il tavolo rotondo al piano di sopra, “catturiamo” con la nostra termo-camera una donna di profilo con il braccio teso in avanti.

Scopriamo poi cosa alimenta le energie in quella stanza e in quelle adiacenti, cioè la presenza di uno specchio che nel nostro mondo rappresenta un vero e proprio portale che le energie son solite a servirsene come collegamento fra universi paralleli.

La cosa strana è che in seguito per cinque minuti abbiamo udito forti vibrazioni solamente ad orecchio nudo, ma normalmente sono i nostri registratori e videocamere a catturate tali anomalie, vista la sensibilità di questi. In un secondo momento riusciamo a rilevare un’anomalia audio che somiglia molto ad una “risata” maschile, utilizzando il nostro registratore professionale.

Decidiamo di spostarci al piano di sotto, in quella che viene denominata “la stanza di mago Merlino”, chiamata così per i numerosi oggetti che ricordano quelli che possiede un mago o comunque un'alchimista.

Anche in questa parte del “Castello” varie anomalie audio.

Insomma durante la notte andiamo incontro a diverse e ben specifiche anomalie in ambito paranormale, che ci portano in quella che è la più nascosta e tenebrosa parte del “castello” dove succedono un insieme di avvenimenti davvero particolari, fino a farci addirittura interagire in lingua tedesca…con delle presenze richiamate da un rito effettuato nella stanza parecchio tempo prima, utilizzando un “drappo nero”.

Vi invitiamo comunque a cliccare sui 4 link seguenti per vedere ciò che è successo dal principio fino agli ultimi istanti davvero incredibili.

Buona visione.



redazione