Da Calcio d'Angolo

Il punto sui maggiori campionati nazionali europei

La stagione calcistica riservata i club sta per terminare. Non tutti i campionati nazionali europei sono già stati assegnati: alcuni club lotteranno fino all’ultima giornata, ad altri manca solo la matematica certezza per festeggiare il titolo.

Premier League

Al termine campionato considerato da molti come il più bello del mondo mancano solo tre turni e qualche gara da recuperare. L’ultima sconfitta del Manchester City contro il Chelsea, in quello che è a tutti gli effetti un anticipo della finale di Champions League, ha solo ritardato la festa dei Citizens. La squadra allenata da Guardiola ha 10 punti di vantaggio sui cugini dello United. La squadra di Solskjær deve recuperare anche lo scontro con il Liverpool, ma la conquista della settima Premier League per il City è ormai solo una formalità.

Bundesliga

Il Bayer Monaco ha vinto la nona Bundesliga consecutiva, con due turni d’anticipo. Per il club bavarese si tratta del 31° titolo, ovviamente è il club che ha conquistato più campionati tedeschi nella storia. Il distacco con il secondo club più titolato è notevole: 22 campionati conquistati in più del Norimberga fermo a quota nove. Solo terzo il Borussia Dortmund.

Festa Bundesliga, uno dei campionati nazionali europei
Bierdusche mit Manuel Neuer ( FC Bayern )
FC Bayern München feiert die deutsche Meisterschaft 2016 mit Paulaner

Liga

La Liga spagnola è il campionato al momento più equilibrato. Atletico, Barcellona e Real si trovano racchiuse in soli 2 punti, con tre giornate ancora da disputare. Anche la quarta forza del campionato, il Siviglia, è a 6 punti dalla vetta. Probabilmente sarà una lotta a tre fino alla fine, in una stagione che ha riservato non pochi colpi di scena. Barcellona e Real sono appaiate a 75 punti mentre comanda l’Atletico con due punti di vantaggio.

Ligue 1

Sulla carta la Ligue 1 doveva essere una faccenda esclusiva del PSG, mentre in realtà si è dimostrata essere una sfida molto più combattuta ed equilibrata. A soli due turni dalla conclusione il Lilla guida la classifica con 3 punti sul PSG. La sfida tra i due club dura da tutta la stagione, con la squadra di Galtier che però è stata in vetta alla classifica per 17 giornate contro le 9 dei parigini. Con quattro punti nelle ultime due gare il Lilla conquisterebbe il titolo che manca da ormai da dieci anni.

Serie A

Il campionato italiano è stato quello, che tra i maggiori campionati europei, si è chiuso con maggior anticipo. L’Inter di Antonio Conte ha conquistato il titolo con ben quattro turni ancora da disputare. Sicuramente più avvincente è la lotta per i restanti tre posti in Champions League con Atalanta, Juventus, Milan, Napoli e Lazio ancora in corsa.

Altri campionati

Anche in Olanda il campionato si è chiuso con tre giornate d’anticipo. L’Ajax di Ten Hag ha battuto la concorrenza di AZ e PSV in modo netto. La Primeira Liga vede lo Sporting Lisbona al comando con 8 punti sul Porto mentre si sta disputando la terzultima giornata. In Scozia non c’è stata mai praticamente storia: i Rangers di Steven Gerrard hanno vinto il campionato con ben sette giornate d’anticipo, terminando la stagione con 20 punti di vantaggio sul Celtic.

Tra tutti i campionati nazionali europei quello bulgaro vanta la maggior striscia aperta di successi consecutivi: dalla stagione 2011-12 il campionato è stato sempre vinto dal Ludogorets



Tommaso Pirovano