I segreti di bellezza delle celebrities in dolce attesa

Lucrezia Vardanega

In #Lifestyle / Lucrezia Vardanega / Comments

Chi ha detto che gravidanza significa solo maglioni così larghi da cadere la spalla e vecchie tute in pile che al solo avvicinarsi al fornello prendereste fuoco?

Il corpo di una donna durante i 9 mesi di gravidanza spesso viene considerato come un involucro che si evolve per contenere al meglio il bambino, dimenticando che questo è anche il corpo di una donna che vede il suo fisico stravolto, in balia delle sue insicurezze e della sua paura di non piacere e soprattutto non piacersi. Sentirsi belle ed a proprio agio con le proprie forme è fondamentale per affrontare al meglio un periodo delicato come quello della maternità, quando l’emotività e lo stress psico-fisico potrebbero mettere a dura prova la futura mamma.

E poi eccole, le celebrità che anche con il pancione sanno essere dannatamente sexy; a partire dall’apparizione a Cannes di Blake Lively, raggiante nei suoi abiti glitterati e fiera delle sue nuove curve come una moderna dea greca; l’italianissima abbronzatissima Federica Nargi in forma quasi più di prima, tanto quanto le super eroine di Victoria’s Secrets come l’olandesina Doutzen Kroes già mamma di un bimbo di tre anni, la bionda Candice, vera e propria icona del celebre marchio, fino alla evergreen israeliana Bar Refaeli.

Ma qual è la formula magica per apparire sempre belle e sicure di loro?

La prima e fondamentale regola è: accettarsi. ACCETTATE quei jeans che non potrete mettere più o quel tubino a cui non sale più la cerniera. La seconda regola? Domandare al negozio se ACCETTANO la carta di credito e fare shopping! Chi avrà il coraggio di dirvi di no visto il vostro naturale cambio di taglia e la lacrima facile che vi sopraggiunge continuamente con gli sbalzi ormonali?

View this post on Instagram

#Outie 🤰☺️

A post shared by Kate Hudson (@katehudson) on

La terza regola è: frenare lo shopping compulsivo virando verso modalità di acquisto “intelligenti”. I vestiti prémaman non sono sempre così economici, soprattutto riflettendo sul fatto che durante questi mesi cambierà continuamente la vostra taglia, per questo sarà meglio scegliere pantaloni regolabili in vita o muniti di elastico (largo e morbido). Questi potrete continuare a utilizzarli anche post partum, quando non sarete ancora tornate alla vostra silhouette o trasformandoli in pantaloni boyfriend/ baggy. Anche le salopette ora più che mai possono rivelarsi un capo di abbigliamento vincente; un tempo erano denigrate in quanto abbigliamento tipico di donne incinta o di muratori, imbianchini e lavori manuali ma ora sono un must have per le fashion addicted di ogni età e forma. In denim strappato, in cotone elasticizzato o dalle fantasie ipercolorate perfette per l’estate, staranno benissimo anche con il pancione bene in vista.
La moda vi viene incontro con la tendenza fashion di capi oversize, quindi fatene tesoro; non scegliete noiosi capi informi con cui “coprire” il pancione o le gambe gonfie, ma giocate con la moda prediligendo pezzi che potrete usare anche dopo la gravidanza e che nel frattempo vi facciano sentire sexy e attraenti anche durante questi 9 mesi.

La quarta regola è: comodità. E la comodità comincia proprio da ciò che non si vede esternamente, ossia l’intimo. Non c’è nulla di più fastidioso di un reggiseno bello ma stretto, che prude, che buca con il ferretto e costrette a sistemarlo con gesti poco raffinati, tanto quanto lo slip sintetico e strizzato che non da pace. La scelta di intimo basic e di materiali preferibilmente fibre 100% naturali gioverà a voi e al vostro bambino, oltre che alla vostra serenità. Ultima, ma non per importanza, la scelta delle calzature; anche le fashion addicted sapranno che gambe e piedi gonfi in dolce attesa sono all’ordine del giorno, soprattutto nelle località con alti tassi di umidità o nella stagione estiva.
Dire addio ai tacchi a spillo, simbolo indomito della femminilità e della sensualità, è un dovere più che una scelta; possono causare dolori alla schiena e alle gambe, difficoltà nella circolazione sanguigna e molti altri disagi.

Ma se avete qualche occasione a cui non potete dire di no a un bel paio di scarpe al fine di non rovinare l’outfit, si può optare per un tacco largo e comodo, in grado di slanciare la gamba senza farvi soffrire inutilmente.

Ultima regola, la più importante: siate sempre voi stesse e amatevi.