I personaggi dei film horror che si celano dietro al tuo segno zodiacale

Ognuno di noi nasconde un lato oscuro, quello che nasconde una psiche perversa e un insana voglia di sangue e omicidi. Sono le scelte della vita ad aver plasmato la nostra personalità, se fossimo dentro un film horror quale psicopatico saremmo? Ve lo diciamo noi attraverso il vostro segno zodiacale!

TORO COME CHUCKY

FILM: LA BAMBOLA ASSASSINA E’ proprio lui, Chucky! Il celebre assassino de “La bambola assassina”! Questo personaggio si presenta come una bambola, anche se, -come emerge dal film-, un temibile criminale, per fuggire dalla polizia dopo essersi trovato in trappola in un negozio di giocattoli, decide di riversare la sua anima in questo pupazzo. Il problema non è quando un bambino piccolo parla con un giocattolo, ma quando il giocattolo parla con i bambini! Chucky va in giro armato di coltello per vendicarsi e uccidere le sue vittime.

ARIETE COME FREDDY KRUEGER

FILM: A NIGHTMARE ON ELM STREET Dopo essere stato bruciato vivo dai genitori dei bambini che molestava, Fred Krueger ( meglio noto come “Freddy Krueger” ) otterrà la sua vendetta nell’unico luogo in cui ucciderlo non servirà, e di cui lui stesso è l’assoluto padrone: il mondo onirico! Freddy indossa l’ormai celebre guanto artigliato, ovvero munito di coltelli, un cappellaccio marrone, l’inconfondibile maglione a righe verdi e rosse e si presenta con il volto orrendamente trasfigurato dalle fiamme, che lo portarono alla morte terrena. Spietato, ma soprattutto ironico, Freddy uccide le sue vittime nei sogni, in modo che esse muoiano anche nella realtà; i suoi omicidi sono perlopiù divertenti, originali, che si distinguono bene da molti altri assassinii di serial killer divenuti famosi nel cinema dell’orrore (basti pensare a “Michael Mayers”, “John” de “Saw L’enigmista”,..). Famosa è anche la colonna sonora che l’accompagna, e la filastrocca che contraddistingue il suo arrivo: “Uno, due, tre, Freddy viene per te; quattro, cinque, sei, al sicuro più non sei; sette, otto, il crocifisso tieni stretto; otto, nove ti nascondi ma non sai dove; nove, dieci.”

GEMELLI COME JOHN KRAMER
FILM: SAW L’ENIGMISTA Queste sono le parole più famose pronunciate da John Kramer, noto come “L’enigmista”, nella celebre saga di James Wan. Egli è senza dubbio uno degli assassini più particolare(anche se, per essere precisi, come lo stesso John afferma nei film, lui non è un assassino, in quanto “non uccido le persone, faccio in modo che si uccidano da sole”) del cinema dell’horror. Il dono della vita per l’enigmista è un regalo che non tutti sanno apprezzare (ricordiamo che John è malato terminale i cancro, la sua vita sta per finire), tanto che alcuni preferiscono “buttarla” in droga, sesso, attività a scopo personale, lucro. John, nel tempo che gli resta da vivere, crea mostruosi macchinari per seviziare tutti coloro che non sanno apprezzare il dono della vita, pur dando loro la possibilità di salvarsi, pagando il tutto “con il sacrificio della carne. Quanto sangue dovrai versare ancora?” – John.
CANCRO COME GHOSTFACE

FILM: SCREAM Ghostface non è un unico personaggio, bensì rappresenta i vari assassini nei film “Scream” del grande Was Craven. Il killer decide di indossare questo costume per non farsi riconoscere, ed è proprio sotto queste sembianze che mieterà le varie vittime. Caratteristica della voce di Gohstface è il suo suono quasi metallico, che assume; infatti, la voce è ricavata con l’aiuto di una sorta di microfono in cui il killer può parlare e “modificare” la voce. Uccide armato di coltello, alla ricerca di Sydney Prescott: è il principale obiettivo di Ghostface, in tutti i film.

LEONE COME LEATHERFACE

FILM: NON APRITE QUELLA PORTA Letteralmente “faccia di gomma”. Leatherface è spesso visto come un sadico, quando invece uccide solo per vendicarsi. Questo personaggio non appare mai senza la sua maschera: la sua faccia, infatti, è trasfigurata, orribile, e vuole portare vendetta a tutti coloro che nel mondo lo deridono.

Presenta anche alcuni problemi mentali, ed è obbligato dalla sua famiglia ad adottare certi comportamenti: vive una situazione di disagio. Vendicativo e pressante, uccide le sue vittime molto violentemente; caratteristica è la sua motosega, con la quale è identificato.

VERGINE COME SAMARA MORGAN

FILM: THE RING Samara non è proprio un killer: ragazza dotata di poteri psichici, porta con sé disgrazie a chi le sta intorno. Da piccola fu gettata in un pozzo dalla madre: “Mia moglie non era una donna fatta per avere figli!”, come dice il padre della ragazza. Samara resistette senza morire per ben 7 giorni; per uccidere, infatti, si serve di una videocassetta che, una volta vista, porta la vittima incontro alla morte dopo 7 giorni esatti. La sua presenza si esprime attraverso lo squillo di un telefono dopo che la videocassetta è stata vista, con una voce sinistra che ammonisce: “Morirai fra 7 giorni!” Esiste un solo modo per salvarsi, dopo aver guardato la cassetta: farne una copia, così da diffondere più facilmente la maledizione della ragazza.

BILANCIA COME JASON VOORHEES

FILM: VENERDI’ 13 Mostruoso e forzuto (ben 192 cm nella saga originale!) , Jason nacque dalla madre Pamela il 13 giugno 1946. Umiliato e deriso fin da tenera età per il suo aspetto deforme, Jason fu gettato nelle acque del lago del famoso camping “Crystal lake”, in cui parve fosse annegato. Ma non andò così: Jason riuscì a resistere, e si nutrì per molto tempo in solitudine di alghe e vegetali, diventando quasi una bestia. Il vero killer (almeno nel primo film) è la madre Pamela: dopo che il camping fu chiuso in seguito a questo avvenimento e riaperto poco tempo dopo, ella uccise tutti coloro che osavano entrarvi. Jason fu ucciso da Tommy Jarvis, il quale anziché riuscire a cremare il corpo della vittima lo riportò in vita. Da allora, nessuno seppe fermare ‘ira di Jason.

SCORPIONE COME MICHAEL MYERS

FILM: HALLOWEEN LA NOTTE DELLE STREGHE Il famoso killer indossa stivaletti neri e una tuta da meccanico, [ed è alto 178 cm nella serie originale]e una maschera che gli copre interamente il volto; di rado lo si vedrà apparire senza nelle pellicole cinematografiche. Michael è innanzitutto definito come un ragazzo normale: non presenta poteri o doti, forza fisica estrema o deformità fisiche. Cresciuto in un ambiente che si allontana molto dal vero e proprio concetto di famiglia unita, Michael matura squilibri mentali (come emerge soprattutto dal remake Halloween The Beginnin) che lo portano a uccidere. Rinchiuderlo in una clinica non è servito a niente: il ragazzone non si lascia fermare da nessuno, e vaga munito di un grosso coltello.

SAGITTARIO COME PENNYWISE

Spesse volte la figura di Pennywise è confusa con quella di IT: in realtà il pagliaccio assassino altri non è che una delle sembianze che IT, mostruosa creatura probabilmente di origini divine, assume per attirare a sé i bambini, di cui si nutre, per ucciderli. Nel film tratto dal romanzo di Stephen King non sono mostrati gli omicidi del pagliaccio, ma la personalità ironica e mostruosa dell’entità demoniaca “IT”. E’ interpretato magistralmente dal grande Tim Curry, appositamente truccato ( una curiosità: i capelli del pagliaccio sono quelli veri di Tim Curry! ).

CAPRICORNO COME BABADOOK
Mister Babadook è un misterioso uomo nero che il protagonista ha conosciuto attraverso le pagine di un libro per bambini. Rappresenta la rabbia più cieca e distruttiva.
ACQUARIO COME HANNIBAL LECTER

È un serial killer ossessionato dall’antropofagia; per questo motivo è conosciuto con il soprannome Hannibal il cannibale. È un medico psichiatra e un criminologo tra i più esperti. Gli sono state attribuite nove vittime più due sopravvissuti ma il reale numero di omicidi commessi è sconosciuto. Ha un aspetto caratteristico, contrassegnato da un’ampia gabbia toracica, con i capelli scuri lisciati all’indietro; i suoi profondi occhi castani, dentro i quali brillano scintille rosse, sono molto attivi e guizzano nelle orbite come anguille. In Il silenzio degli innocenti viene sottolineato che è affetto da polidattilia: ha sei dita nella mano sinistra (caratteristica non presente nelle trasposizioni televisive e cinematografiche). Ha una mente attiva e veloce, è molto abile a intuire i pensieri altrui e quelli degli assassini stessi. Sente profumi e odori particolari anche da lontano. Il suo comportamento è gentile, colto ed educato, da autentico gentiluomo.

Tra le passioni di Hannibal figurano la cucina (di cui ha scritto anche libri interi e pubblicato ricette su riviste specializzate), la pittura, la musica classica, ma non disdegna la lettura dei classici, di cui la sua cella è piena ed è anche un buon disegnatore su carta.

PESCI COME PINHEAD

Pinhead è un essere onnipotente, in grado di fare praticamente ogni cosa possibile. Possiede la capacità di teletrasportarsi e possiede una potente telecinesi: generalmente usa questa abilità per controllare delle catene uncinate con cui intrappola le vittime per farne a pezzi il corpo (come succede a Frank nel primo capitolodella saga) dopo averle torturate. Nel terzo capitolo mostra anche la capacità di leggere nel pensiero degli uomini e di poterne controllare la mente, oltre che avere una forza sovrumana. Nel quarto capitolo ha dimostrato anche di saper controllare i sogni. Nei film ha poi dimostrato di essere anche in grado di creare altri cenobiti e donargli poteri di vario tipo.

Nei fumetti si evince che ha il potere di trasmigrare da un corpo all’altro, di dominare il fuoco infernale e di poter aumentare le dimensioni a dismisura.

Nel romanzo, Pinhead è descritto come un essere onnipotente che comanda i cenobiti al servizio del cosiddetto Ingegnere. Alla fine del romanzo sovrasta lo stesso “ingegnere” diventando l’essere più potente di tutto l’inferno.



redazione