I night crawlers

In #Instaworld by redazioneLeave a Comment

Nei piccoli paesini e città dell’entroterra della California da secoli si tramanda una leggenda su creature provenienti da un altro pianeta che durante la notte si aggirano nei boschi. Hanno l’aspetto di due gambe sormontate da una testa piccolissima ed oggi sono conosciuti come “Night Crawlers”.

Queste creature abiterebbero la vasta zona boschiva da ben prima che l’uomo facesse la sua comparsa e compaiono in diverse rappresentazioni dei nativi americani.

I discendenti dei nativi oggi continuano non solo a tramandare la leggenda, ma anche a celebrare queste creature con feste e riti: i Night Crawlers sono ritenuti essere quasi sacri e c’è un profondo rispetto sia per loro che per chiunque affermi di averli incontrati perchè sono creature silenziose e sfuggenti, sebbene non sembra che temano l’uomo. Incontrare uno di loro è ritenuto quasi un onore.

Gli abitanti delle zone nei pressi dello Yosemite Park e della città di Fresno da molto tempo sono a conoscenza di queste misteriose creature, tanto da “onorarle” con raffigurazioni di legno lungo strade e zone boschive e addirittura con una notte a loro dedicata, la “Notte dei Crawlers”, in cui con falò e riti neopagani festeggiano una convivenza pacifica che si ha da sempre tra gli abitanti del luogo ed i Crawlers stessi.

I Crawlers sono descritti come creature altre tra gli 80 cm e 1,30 m, di forma umanoide ma della quale c’è solo la metà inferiore con lunghe gambe esili e senza braccia distinguibili. Dai filmati e dalle foto di questi esseri sembrano di colore bianco o che vestano una specie di mantello bianco e alcuni li hanno associati a particolari tipi di alieni grigi. Secondo le descrizioni, questi esseri non possiedono ne busto ne arti superiori: sarebbero infatti composti unicamente da un paio di lunghe gambe che terminano in una piccola testa.

Secondo i nativi americani i Night Crawlers sono visitatori della Terra da millenni e provengono da un pianeta per lo più paludoso facente parte della costellazione di Orione. Questi alieni sarebbero qui sulla Terra insegnare all’uomo il legame con la natura e, successivamente, portare la pace e l’armonia sul pianeta.

In tempi moderni si parla di Night Crawlers dal 1931, quando un gruppo di archeologi trovarono nel deserto della California alcuni strani disegni, molto simili alle linee di Nazca ( quindi visibili nell’insieme solo dal cielo) che descrivono uno strano essere con le gambe lunghe ed una testa piccola. La figura misurava più di 160 m ed assomiglia incredibilmente alle creature catturate nei video tra il 2007 al 2011.

Fino al 2007 Night Crawlers erano considerati una leggenda, o meglio creature scomparse da tempo di cui i nativi americani avevano una grande stima. Ma nel novembre 2007 nella periferia di Fresno (poco lontano dal Yosemite Park) una telecamera di sorveglianza notturna ha ripreso due di loro mentre camminavano attraverso il cortile di una casa privata.

La cosa stupì e non poco, ma venne confermata e si ripetè 4 anni dopo, il 28 marzo 2011 nel Parco Nazionale di Yosemite. Due delle telecamere di sorveglianza del parco filmarono 2 “Night Crawlers” mentre passeggiavano tranquillamente all’interno del parco. La telecamere li registrarono alle 2:17 del mattino. Non avevano spalle, ne un torso, le gambe erano molto lunghe e si muovevano goffamente. Le due creature erano di dimensioni diverse, pur avendo la stessa struttura fisica. Gli studiosi del fenomeno hanno preferito prendere le distanze da queste creature, affermando che gli elementi per avvalorare o smentire l’esistenza dei Night Crawlers sono ancora troppo pochi. Per ora si limitano a considerare l’esistenza di queste creature una leggenda.

Loading...