Corretta alimentazione: 8 errori da evitare per non ingrassare

In #Lifestyle by Silvia MenonLeave a Comment

Per avere un fisico sano e funzionante, la corretta alimentazione è il punto di partenza. Ma a volte porzionare il cibo e pesare al grammo gli alimenti da mangiare non funziona. Dipende tutto dallo stile di vita, oltre che da altre disfunzioni di tipo metabolico.

Ecco le abitudini e gli errori alimentari che ti fanno aumentare di peso senza rendertene conto:

  1. Colazione e pranzi fuori casa ogni giorno

    Mangiare troppo spesso fuori casa oltre che far male al portafoglio fa male anche alla salute. Colazione a base di brioches e cappuccino tutti i giorni e panini o pizze per pranzo non fanno bene. Si rischia di assumere troppi zuccheri, grassi e carboidrati durante la giornata. In questo modo i rotolini aumentano e i jeans non ci entrano più come prima.

  2. Dolcificanti? No, grazie.

    I dolcificanti artificiali, anche se sponsorizzati da numerose diete FANNO MALE. Magari mezza bustina di zucchero nel caffè, ma mai il dolcificante. Lo zucchero se di cana è meglio, in quanto meno raffinato e più naturale.

  3. Evitare il tuorlo

    Il falso mito nato negli anni 80 va sfatato. Il tuorlo fa bene. È ricco di vitamine (A, D, E e K), fosforo, calcio e acido folico.

  4. Mangiare velocemente e distrattamente

    Mangiare di fretta e circondati da distrazioni non giova alla salute. Mangiare senza prestare attenzione a ciò che si sta mangiando ritarda il senso di sazietà. Quindi prendetevi almeno 30 minuti di pausa per gustarvi il vostro pranzo “veloce”.

    View this post on Instagram

    the ultimate girl gang.

    A post shared by LO Quakertown (@loquakertown) on

  5. Troppa soia

    La soia non è l’alimento healthy ch etutti pensiamo. Anzi se assunta in quantità eccessive crea stanchezza, ipotiroidismo, letargia, costipazione. Inoltre contenendo fitoestrogeni, a lungo andare potrebbe causare lo sviluppo di cellule cancerogene.

  6. Tutta una questione di piatti

    Usare piatti piccoli ci da la percezione di mangiare di più.

  7. Abbinamenti sbagliati

    Pasta al sugo e scarpetta finale? Si, ma non sempre. Infatti alla pasta sarebbe meglio abbinare un piatto di verdura cruda o cotta come spinaci, pomodori, piselli o carciofi. Le fibre sono in grado di controbilanciare l’apporto di carboidrati, frenando l’aumento della glicemia nel sangue.

  8. Dormire subito dopo i pasti

    Lo sanno tutti ormai. La penichella dopo i pasti fa male e non fa digerire, anche se a volte sembra essere qualcosa di irrinunciabile.

Dite la verità commettete anche voi questi errori/orrori, ma da oggi inizierete a seguire i nostri consigli sulla corretta alimentazione. Vero?