Core Festival: è tutto pronto, ecco cosa c’è da sapere!

Mercoledì scorso si è svolta la conferenza stampa di presentazione del Core Festival di Treviso, che si svolgerà da venerdì 7 a domenica 9 giugno prossimi.

Sono stati presentati tutti i nomi dei partecipanti, con gli orari relativi ad ogni palco. Sì prospettano tre giorni di fuoco!

Il festival si articolerà in esibizioni su tre palchi diversi: Aperol Sprtiz Main Stage, Sun 68 Circus Stage ed infine Harley Davidson Third Stage.

Ad aprire le danze venerdì saranno Devil Misses Flowers, La Scimmia e I miei migliori complimenti. Al tramonto farà il suo ingresso sul palco Miss Keta, pronta a scaldare il pubblico per l’arrivo dei Pinguini Tattici Nucleari.

Prima della chiusura di giornata sul main stage affidata a Calcutta, fresco di un tour invernale nei palazzetti completamente sold out, ci sarà spazio anche per Ghemon.

Il secondo giorno sarà il momento del rap italiano. Oltre alla presenza di  tre cavalli di razza come Salmo, Gemitaiz e Achille Lauro, ci saranno il rapper napoletano Luchè e Ketama 126 tra gli altri.

Per le tre punte di diamante della giornata, i mesi appena trascorsi sono stati pieni di emozioni. I nuovi album hanno collezionato premi su premi, riempiendo palasport ed arene durante i tour di presentazione.

L’ultima giornata andranno in scena tre nomi cari ai talent show nostrani: Emis Killa, i Maneskin e per finire J-AX+ Articolo 31.

Ogni giornata si concluderà con dj set targati “Core Soundsystem” fino a tarda notte, per far ballare artisti e fan assieme.

La forza del festival sta proprio nella sua ricca partecipazione di artisti, oltre cinquanta, diversi e simili tra loro, scelti da degli organizzatori impeccabili e con grandissime qualità.

Il Core non è un semplice evento: è un festival capace di creare un’atmosfera unica, inebriante, in cui il divertimento la fa da padrone, mettendo a proprio agio fan ed artisti.

La manifestazione si svolgerà, come di consueto, nell’area Ex-Dogana di Treviso. Non ci saranno solo palchi, ma anche tanti stand e di punti cibo di qualità per allietare i partecipanti.

Da tenere sotto controllo Aperol, main sponsor del Festival, che quest’anno compie i 100 anni di attività e sicuramente riserverà delle sorprese.

Il set time è stata predisposto in modo da non avere momenti di noia, con esibizioni l’una dopo l’altra, per accontentare i fan di tutti i gusti.

Il Core è ormai alle porte, pronto a far pulsare il cuore di Treviso, a ringraziarla per aver ospitato il festival durante questi primi dieci anni.



Paride Rossi