Come ottenere il preventivo del notaio online prima di impegnarsi con il mutuo

In MONDO by redazioneLeave a Comment

Il preventivo del notaio è un documento scritto che il professionista è tenuto per legge a rilasciare su richiesta del cliente. Prevedere l’obbligatorietà del preventivo notarile scritto è stato un grande passo verso la trasparenza. Anche se, a dire il vero, nella prassi molti notai già prevedevano spontaneamente questo documento, l’obbligo di legge aiuta a superare alcuni pregiudizi e luoghi comuni circa l’aleatorietà della spesa notarile per l’atto. In caso di acquisto casa con mutuo ipotecario, potrebbe essere opportuno chiedere il preventivo al notaio prima di firmare il contratto in banca. 

Del resto ottenere il preventivo del notaio online, inserendo pochi semplici dati a portata di click, è facile e gratuito. 

Come il preventivo del notaio può dirti se puoi permetterti la casa dei tuoi sogni

Partiamo da una considerazione importante che è bene tenere a mente quando si fa il passo di comprare casa (e che purtroppo molti trascurano) nel calcolo preventivo delle spese da sostenere. 

Di norma la prassi in merito al loan to value delle banche per i mutui prima casa, è quella di riconoscere fino ad un massimo dell’80% del valore della casa. Significa che se il valore immobiliare della vostra casa dei sogni è di 100 mila euro e voi avete da parte una liquidità di 20 mila euro potete permettervi questo acquisto? Non esattamente. L’80% dell’importo riconosciuto per il mutuo infatti si basa sul valore dell’immobile ma non include spese extra ed accessorie all’acquisto che il richiedente dovrà sostenere. 

Tra le spese accessorie che ricadono sull’acquirente di una compravendita notarile c’è anche l’onorario del notaio, al quale si aggiungono imposte e costi fissi. Tutte queste voci figurano, in maniera ben dettagliata, in un preventivo notarile per il rogito. 

Per fortuna oggi si possono ottenere preventivi notarili analitici online, gratis e in poche ore. In questo modo, prima di firmare il contratto di mutuo, l’utente ha modo di valutare se la liquidità a disposizione è sufficiente a coprire la differenza dell’importo per arrivare al 100% del valore della casa e a finanziare tutte le spese extra ed accessorie legate all’acquisto immobiliare. In caso contrario bisognerà alternativamente: cercare un’altra casa che sia nella propria disponibilità economica di acquisto, chiedere un mutuo liquidità (eventualmente da aggiungere al finanziamento ipotecario) oppure (soluzione più costosa ma più veloce se il tempo stringe e non ci si vuole far scappare l’affare immobiliare o se non si hanno molte garanzie da offrire alla banca per il mutuo) chiedere un prestito.