Basta furti! Come proteggere la casa con un sistema di allarme efficace

redazione

In TECH / redazione / Comments

L’estate sta finendo e, per alcuni, il ritorno a casa è coinciso con una brutta sorpresa: i ladri, approfittando dell’assenza dei padroni di casa sono riusciti ad introdursi in casa e hanno portato via tutto ciò che c’era di valore. Ai proprietari della casa, appena varcata la soglia, si è presentato uno spettacolo terribile e deprimente allo stesso tempo.

Cassetti aperti con la biancheria gettata disordinatamente a terra, armadi aperti, quadri spostati, soprammobili rotti, oggetti cari scomparsi e la sensazione di avere subito una violenza intima, di quelle che lasciano il segno.

Non è finita, perché il passo successivo, per quelle persone che hanno subito la disgrazia di un furto è quella di chiamare le forze dell’ordine per i rilievi del caso e fare la denuncia, contro ignoti che, troppo spesso, tali resteranno.

L’aspetto peggiore dell’aver subito un furto è che, dentro chi ne è stato vittima, la sensazione di essere stato violato permane, poi, per molto tempo se non per tutta la vita e questo per tanti significherà non riuscire più ad allontanarsi dalla propria casa o di non riuscire a farlo senza avvertire dentro una sottile angoscia generata dalla paura.

Anche in questo caso, come nelle malattie, la migliore cura è la prevenzione: installare un allarme per casa che scoraggi i malviventi dall’avvicinarsi. La grande evoluzione tecnologica derivata dalle applicazioni digitali degli ultimi anni permette oggi di installare, facilmente e con un budget di spesa facilmente alla portata di tutti, sistemi antifurto efficaci e sicuri con la caratteristica di permettere il controllo da remoto della situazione grazie all’uso di device ormai comuni come uno smartphone o un tablet, semplicemente sfruttando un collegamento internet.

È ormai facile accedere alla rete in qualsiasi parte del mondo e poi collegarsi direttamente con il proprio sistema antifurto per poter verificare visivamente la situazione attraverso le webcam che è possibile installare con un allarme per la casa, Si, perché un allarme per la casa moderno non è più fato solo da sensori che fanno partire la sirena dall’allarme per una vibrazione della finestra provocata dal vento ma è costituito da un sistema informatizzato altamente sensibile, dotato di piccole telecamere in grado di vedere anche al buio e capace di distinguere il movimento furtivo di un essere umano da quello, per esempio, del gatto di casa.

Un’altra caratteristica interessante dei sistemi di allarme moderni è che pososno essere collegati ad una centrale di controllo e direttamente al nostro smartphone con una semplice app. Nel caso si verificasse qualche problema, la centralina di controllo del sistema d’allarme per la casa, un vero e proprio computer, si collega ad internet diramando un avviso sul nostro smartphone mentre, allo stesso tempo, lancia l’allarme alla centrale che lo inoltrerà alle forze dell’ordine, il tutto mentre il sistema tenta di scoraggiare il malfattore ed i suoi complici con la tradizionale sirena, una sirena non silenziabile senza una specifica istruzione inviata dall’app alla centralina o con un opportuno codice digitato direttamente.

Installare un allarme per la casa nel proprio appartamento è il modo migliore per mantenere o riacquistare la propria tranquillità e trasmettere ai propri cari sicurezza e serenità. Un allarme per la casa moderno registra su hard disk immagini e rumori attraverso le telecamere ed i sensori installati nei punti chiave dell’appartamento e, sempre grazie ad una app installata sullo smartphone o su un tablet, permette la consultazione e la verifica dei files registrati, favorendo, in caso di effrazione, l’opera delle forze dell’ordine nell’identificare e rintracciare gli autori del misfatto.

Un buon sistema d’allarme per la casa oggi è facile da installare, non impatta sull’estetica dell’arredamento della casa e, soprattutto, è facile da gestire: un sistema di allarme deve migliorare la qualità della vita dell’utilizzatore e non complicarla. Esistono molti tipi di sistemi d’allarme adatti ad ogni tipo di necessità ma il migliore allarme per la casa è quello che protegge integralmente l’abitazione, comprese le zone esterne e tutti i possibili punti d’accesso, garantendo la protezione della proprietà sia quando si è in casa sia quando si è fuori. Per scegliere un antifurto la cosa migliore è avvalersi della consulenza di un tecnico esperto, in grado di valutare i punti vulnerabili della casa e di suggerire la tipologia di si sistema di allarme per la casa più adatto alle esigenze del cliente.

Si potrà poi scegliere tra un sistema antifurto cablato o un sistema wireless, ovvero senza fili. Le due tipologie di impianto offrono le stesse prestazioni e garanzie ma si installano in modo diverso. Volendo, è possibile scegliere un sistema d’allarme per la casa che, tramite l’installazione di appositi rilevatori sarà in grado di lanciare l’allarme anche in caso di incendio o allagamento. Alcuni sistemi sono dotati anche di uno speciale telecomando che, con la sola pressione di un pulsante, permette di lanciare l’allarme anche nel caso in cui ci si sentisse male o si fosse presi da un attacco di panico per un evento qualsiasi. Si tratta questa di un’opzione che si è rivelata particolarmente utile per quegli anziani che vivono da soli.

La centralina di controllo di un sistema d’allarme per la casa va installata in un punto nascosto e raggiungibile solo da chi ne consce l’ubicazione. Tecnicamente è dotata di una batteria ricaricabile che ne deve garantire il funzionamento anche nel caso manchi la corrente, per cause accidentali o dolose. Si programma e si attiva tramite un apposito tastierino o con l’app nstallata sullo smartphone o sul tablet.

Come si accennava in precedenza, un sistema d’allarme moderno è dotato di un combinatore telefonico o di un modulo GPRS o, meglio, di entrambi. Questo permetterà all’utilizzatore di programmare il sistema, sia quando si trova in casa che quando è fuori, di effettuare ascolto ambientale, visionare immagini e conoscere in tempo reale quale area dell’appartamento ha causato l’allarme permettendo una immediata valutazione dell’emergenza per decidere l’intervento più opportuno da effettuare.

I costi di acquisto ed installazione di un sistema d’allarme per la casa variano sulla base del modello e delle opzioni scelte che, a loro volta, variano in base alle esigenze di sicurezza che si vogliono soddisfare.