Fonte: www.metro.co.uk

Altro che K-pop: una festa di compleanno a tema su Kim Jong-un

“Bangtan Boys”, ” Blackpink”, “Exo”: forse ai non “millenian” questi nomi non diranno niente. Eppure si tratta di alcune tra le band più famose tra i ragazzi di oggi. E’ il fenomeno del K-pop, genere di musica coreana diventato popolare nel mondo negli ultimi anni. Ogni gruppo e community K-pop si può considerare una vera famiglia. Gli idols sono molto affezionati ai propri fans e viceversa. I membri di ogni gruppo condividono la vita insieme praticamente 24 ore su 24, vivendo nella stessa casa e allenandosi per le performance quasi senza sosta. Forse è proprio questa condivisione che ha reso quello del K-pop un fenomeno di successo. Insomma, ragazzi di tutto il mondo impazziscono per il K-pop, tanto da desiderare come regalo di compleanno una festa a tema. Sicuramente sarà con questo animo che Vitor, un giovane brasiliano, ha organizzato la festa alla sua sorellina amante del K-pop. Peccato che Vitor si è concentrato più sul “coreano” che sul “pop”, tanto da scambiare i visi angelici dei BTS con quello, molto meno affascinante, di Kim Jong-un. 

Fonte: www.metro.co.uk

UNA FESTA A TEMA “COREANO”

Vitor ha condiviso foto e filmati della festa, mostrando il momento in cui sua sorella è entrata alla sua festa di compleanno a tema. Condividendo la sua storia su Facebook, Vitor ha spiegato che le decorazioni per la festa del 12 ° compleanno di sua sorella erano opera sua, ideatore della festa a tema. Peccato, però, che non conosceva nessuna band K-pop. Probabilmente sarebbe bastato fare una ricerca su Google o sondare il terreno prendendo per caso l’argomento in una conversazione con sua sorella. Invece no, l’impavido Vitor ha deciso di fare tutto da solo e non chiedere aiuto a nessuno. Si è basato sul più famoso coreano che conosceva: il leader supremo della Corea del Nord, Kim Jong-un.

FOTO, POSTER E ADDIRITTURA UNA TORTA

Una volta scelto il tema, Vitor si è prodigato per l’organizzazioni. Foto, poster e decorazioni di ogni tipo con il bel faccione del dittatore coreano, photoshoppato per l’occasione con un bel cappellino da festa circondato da palloncini. Infine, non poteva mancare la torta, adornata con più immagini di Kim Jong-un in varie posizioni. Immaginate la felicità della ragazza, eccitata per la festa e per le aspettative di una super festa tanto decantata dal fratello. Ma soprattutto immaginate la sua faccia quando si è trovata di fronte una stanza tappezzata delle foto del leader coreano. Come si vede nel video pubblicato su You Tube, la dodicenne non riusciva a smettere di ridere e ad un certo punto ha ammesso di “sentirsi male”.  Come se non bastasse, Vitor ha anche spiegato che i sette volti di Kim Jong-un presenti sulla torta rappresentavano ciascuno un diverso membro della band K-pop. Una rivelazione che ha fatto sbellicare ancora di più del ridere la ragazza. Anche se non era esattamente come se l’aspettava, la dodicenne ha dichiarato di aver apprezzato la festa e lo sforzo del suo fratellone. Dopotutto, è il pensiero che conta!



Catiuscia Polzella